• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, Thohir: "Un grande acquisto? Preferisco blindare Kovacic e Icardi"

Calciomercato Inter, Thohir: "Un grande acquisto? Preferisco blindare Kovacic e Icardi"

Il presidente nerazzurro: "Non sono uno che compra senza logica in preda al panico"


Erick Thohir ©Getty Images
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

26/09/2014 09:20

CALCIOMERCATO INTER INTERVISTA THOHIR / MILANO - Il presidente dell'Inter Erick Thohir ha rilasciato una lunga intervista a 'La Stampa'. Nel corso della chiacchierata, il numero uno nerazzurro ha affrontato diversi temi tra cui il calciomercato Inter. Vi riportiamo alcuni estratti:

INTER VINCENTE - "Sarebbe un sogno vincere. In due anni vogliamo tornare tra i dieci club più forti al mondo. Siamo passati da un ottavo a un quinto posto, ma anche questa posizione ci sta stretta. Dobbiamo fare qualcosa di più perché abbiamo un tecnico competente e una squadra competitiva di 25 giocatori. E possono bastare".

TRIDENTE PALACIO OSVALDO ICARDI -  "Non tutti gli attaccanti possono giocare insieme, è giusto che ci sia un'alternanza. Ci aspettiamo che possano segnare almeno dieci gol a testa... Ecco, sarei sorpreso se non superassero quella quota".

GAP CON LA JUVENTUS - "Possiamo tranquillamente competere con loro. Il nostro obiettivo è migliorare il quinto posto, ma vincere lo scudetto non sarebbe poi male...".

IL RAPPORTO CON MORATTI - "Lui ha la carica di presidente onorario, non mi sembra che ci siano problemi. Le decisioni prese sono state condivise con lui e non è mai mancato il dialogo".

NUOVI SOCI - "Serve stabilità, bisogna avere visioni comuni e perciò mi sembra difficile. Più facile parlare di sinergie, come con i DC United".

CALCIOMERCATO - Il presidente nerazzurro si sbilancia anche sul calciomercato: "Un grande acquisto? Non è un aspetto importante, preferisco dare equilibrio alla squadra con interventi mirati. Siamo a posto così. Ora vorrei dare tranquillità ai giocatori con alcuni rinnovi importanti come Icardi e Kovacic. Non sono uno che compra senza logica in preda al panico".

CALCIO ITALIANO - "Mi aspettavo una situazione di difficoltà, confrontando la differenza tra i vostri ricavi e guadagni con i top club europei. La Serie A è il torneo più duro di tutti, non c'è nulla di scontato e il livello tecnico-tattico è molto alto. La ricetta per ridurre il gap con i grandi club d'Europa? Rendere il prodotto calcio più ricco in tema di diritti tv, diminuire il numero delle squadre e avere stadi adeguati alle nostre esigenze. Ero convinto ci fosse troppa burocrazia, invece ho trovato dirigenti ben disposti alla discussione. Un esempio? Mi hanno ascoltato inserendo un'altra finestra per le partite del sabato pomeriggio, quella delle 15".

 

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+




Commenta con Facebook