• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > Serie A, ESCLUSIVO Calcagno: "Juventus e Roma favorite. Troppo nervosismo nel Napoli"

Serie A, ESCLUSIVO Calcagno: "Juventus e Roma favorite. Troppo nervosismo nel Napoli"

La giornalista di Mediaset ha fatto il punto sul campionato in esclusiva a Calciomercato.it


Miralem Pjanic (Getty Images)
ESCLUSIVO
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

25/09/2014 17:40

SERIE A ESCLUSIVO CALCAGNO JUVENTUS ROMA NAPOLI / ROMA - Juventus-Roma: la Serie A sembra già essere diventata una lotta a due, dopo appena quattro giornate di campionato. Un film già scritto che però potrebbe anche avere un finale a sorpresa, come afferma in esclusiva a Calciomercato.it la giornalista di 'SportMediaset', Mikaela Calcagno.

"Anche guardando lo scorso anno, sono sicuramente Juventus e Roma le favorite - esordisce ai nostri microfoni - I bianconeri arrivano da tre scudetti vinti, sono una buona squadra ed Allegri si è inserito bellissimo; i giallorossi invece, giocano un buon calcio e hanno un ottimo allenatore. Già dallo scontro diretto del prossimo 5 ottobre si capirà qualcosa in più. Ma non ci sono soltanto loro: l’Inter può fare bene, il Napoli al di là del momento è una squadra di qualità e lo stesso vale anche per il Milan".

SIPARIETTO ALLEGRI-GARCIA – Tra le notizie Roma del giorno trova spazio anche il siparietto di Garcia proprio a 'Mediaset Premium' quando non è sembrato molto contento del collegamento in contemporanea con Allegri e del fatto che tutti parlino ormai di duello tra i giallorossi e la Juventus: “Beh, alla quarta giornata è difficile dire 'siamo i favoriti' - continua la Calcagno in esclusiva a Calciomercato.it - però in campo hanno fatto vedere che sono superiori alle altre. Se ripeteranno la stessa annata dello scorso anno sarà difficile tenere il loro passo. Certo poi i campionati sono strani e ci sono tanti fattori da tenere in considerazione, come ad esempio il cammino in Champions League".

CRISI NAPOLI – Chi invece non se la passa bene è la squadra azzurra: "Sicuramente l’eliminazione dalla Champions è un fantasma che i partenopei si portano dietro: si costruisce una stagione sulla Coppa che vuole dire anche soldi e poi ci si ritrova fuori. Psicologicamente va superata questa eliminazione: la squadra crea occasioni ma non concretizza e ho visto anche troppo nervosismo. Al di là delle scelte sbagliate, Benitez ha il polso della situazione. Però otto punti di ritardo sono già tanti anche perché sono stati persi contro squadre piccole".

SCREZIO IN DIRETTA TV - Proprio la Calcagno è stata protagonista di uno spiacevole episodio, con l'addetto stampa del Napoli Guido Baldari che ha giudicato in malo modo una domanda rivolta a Inler e portato via il calciatore durante la diretta. Sull'episodio la giornalista afferma: "Quello che dovevo dire l’ho detto ieri. Capisco il momento e il nervosismo: alle domande si può anche scegliere di non rispondere, ma non era il caso di fare così. Inler poi sa gestire la situazione anche davanti ai taccuini. Non mi è sembrato bello dare un giudizio sulla domanda e portare via il giocatore. Mi dispiace anche perché Baldari lo conosco da anni. Ognuno fa il suo lavoro, ma i giudizi così non vanno dati: in diretta non mi sono mai permessa di dire che un calciatore non è bravo, al massimo dico posso dire che preferisco un altro".




Commenta con Facebook