• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Zambrotta: "Bene Inzaghi ma serve la gavetta". E su Allegri...

Milan, Zambrotta: "Bene Inzaghi ma serve la gavetta". E su Allegri...

L'ex terzino rossonero, attuale allenatore del Chiasso, commenta l'avvio di campionato e lavora per il suo futuro


Gianluca Zambrotta (Getty Images)
Jonathan Terreni

24/09/2014 12:06

MILAN ZAMBROTTA INZAGHI / CHIASSO (Svizzera) - C'è chi allenatore lo diventa subito, senza passare dalle serie inferiori e chi invece coltiva la professione formandosi dal basso. E' questo il caso di Gianluca Zambrotta, attuale allenatore del Chiasso, squadra che milita nella seconda divisione Svizzera. L'ex terzino di Milan e Juventus, in un'intervista a 'Sport Mediaset', analizza l'inizio di campionato italiano e le nuove avventure di Inzaghi e Allegri

MISTER PIPPO - "Inzaghi? All'inizio non lo vedevo come allenatore quando giocavamo insieme ma sul finire di carriera è cambiato. Quello che fa la differenza è la sua voglia di arrivare, che ha dimostrato già quando allenava gli Allievi. Se ha le capacità giuste e ha un bagaglio tecnico non indifferente come il suo può fare bene anche da subito, ma di sicuro è più difficile rispetto ad altri. Un allenatore deve imparare dagli errori che fa e avere il tempo e la tranquillità per correggerli e non ripeterli in futuro. E' normale che in una squadra come il Milan la situazione è diversa e ti porta a non fallire. Pippo però ha uno staff capace e Tassotti che saprà dargli i consigli giusti".

ALLEGRI SI - "Allegri lo vedo bene sulla panchina della Juventus e non avevo dubbi che avrebbe fatto subito un buon lavoro; è un allenatore molto preparato. Mi ha sorpreso la scelta di Conte di lasciare i bianconeri, ma quella è un'altra storia".

DE SCIGLIO - Poi parla di uno dei pezzi pregiati del calciomercato italiano, Mattia De Sciglio: "Vidi subito che aveva le potenzialità per arrivare lontano. E' molto giovane e sta ancora crescendo ed è normale che possa attraversare momenti difficili. Gioca già in un 'top club' ed ha già fatto esperienza importanti".

FUTURO - Infine una news Milan per il futuro: "Mi piacerebbe restare nel mondo del calcio. Non è facile fare l'allenatore perchè sei sempre condizionato dai risultati. Per me questa è un'avventura importante che mi farà crescere".

 




Commenta con Facebook