• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Atalanta, Mazzarri: "Palacio titolare. Su Kovacic ho lavorato tanto"

Inter-Atalanta, Mazzarri: "Palacio titolare. Su Kovacic ho lavorato tanto"

Il tecnico nerazzurro presenta la sfida di domani sera a 'San Siro'


Walter Mazzarri (Getty Images)
Jonathan Terreni

23/09/2014 13:15

INTER ATALANTA CONFERENZA MAZZARRI / MILANO - Alla vigilia della partita di campionato contro l'Atalanta, l'allenatore dell'Inter Walter Mazzarri incontra i giornalisti nella sala stampa della Pinetina per la consueta conferenza pre-match. Seguila LIVE!

FORMAZIONE - "Non faccio turnover, ma servono dei ricambi perché tutti devono essere al massimo per affrontare al meglio le gare ogni tre giorni". Poi parla così di uno dei nomi più caldi dell'ultimo calciomercato Inter, Fredy Guarin: "Ha fatto bene, è stato impiegato molto bene con il Dnipro da seconda punta. Poi l'ho fatto giocare mezzala con l'ingresso di Osvaldo e anche con il Palermo ha fatto bene. Ora devo valutare se lui è fresco per giocare ancora da mezzala e rendere come il suo valore gli permetterebbe. Avendo dei ricambi più freschi posso fare delle valutazioni. Parlo di Guarin, ma vale anche per tutti gli altri ruoli. Hernanes? Non è al top ma io non l'ho visto così negativo. Ha fatto qualche errore ma lo sa anche lui. Aspettiamo, sarà determinate come lo è già stato". Su uno dei volti nuovi del calciomercato Medel: "Può giocare anche dietro. Quando gioca basso è un grandissimo. Per Palacio è arrivato il momento di giocare dall'inizio e vedere fino a dove arriva il suo rendimento in base allo stato attuale di forma. La caviglia non gli dà fastidio. Vedremo dove arriverà come minutaggio. Per noi è un giocatore importante che può fare più ruoli, un calciatore moderno".

ATTENZIONE ALL'ATALANTA - "Sono carichi e giocano molto bene. Tutte le squadre che ci affrontano tirano sempre fuori qualcosa in più ed è normale che sia così. Bisogna fare una grande partita per avere la meglio. Il processo di crescita va avanti per il meglio e domani è un'altra verifica. Noi siamo l'Inter e dobbiamo avere solo un risultato, in casa e fuori. Le grandi squadre devono saper sbloccare le partite".

PROGRESSI KOVACIC - "Siamo felici per i sui progressi perchè su di lui abbiamo lavorato tanto non solo nella finalizzazione ma nell'aspetto tattico: sbaglia meno e si muove meglio. Spero migliori ancora. Siamo all'inizio di un nuovo ciclo, ci sono molti giovani, anche stranieri. La società mi piace perchè prende delle decisioni che danno fiducia alle persone e all'ambiente e sono contento per il rinnovo di Ausilo. I ragazzi sanno che devono tirar fuori i loro valori e spero che domani si vedrà quello fatto col Sassuolo, quando siamo entrati aggressivi e abbiamo visto com'è finita. Bisogna trovare continuità di rendimento".

IDEA TRIDENTE - "Vediamo, guardo prima gli interessi e gli equilibri della squadra. Bisogna fare un gol più degli altri. Il gioco bello lo fanno i giocatori tecnici, a Palermo ho messo tutti quelli con i piedi migliori ma non so se abbiamo fatto meglio alla fine. Per 20-25 minuti ci è mancato solo il gol, ma ho voluto dare una mentalità vincente perché ho pensato che fosse necessario vincere pur rischiando di perdere. Dipende da equilibri e condizione di tutta la squadra. Non sono favorevole a cambiare moduli senza averli provati prima con la squadra".


Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+




Commenta con Facebook