• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Milan-Juventus, Allegri: "Per me non sarà una gara qualunque. Vidal? Sta meglio ma devo valutare"

Milan-Juventus, Allegri: "Per me non sarà una gara qualunque. Vidal? Sta meglio ma devo valutare"

L'allenatore bianconero presenta la super sfida di domani sera a 'San Siro'


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Jonathan Terreni

19/09/2014 13:01

MILAN JUVENTUS CONFERENZA ALLEGRI / TORINO - Alla vigilia di Milan-Juventus parla in conferenza stampa l'allenatore bianconero, Massimiliano Allegri, che tornerà così da avversario a 'San Siro': "Per me non sarà una gara come le altre, non sarei umano, insieme abbiamo vinto uno Scudetto e una Supercoppa. Tre anni bellissimi ma quello ormai è il passato anche se restano i rapporti personali, al di là del mondo professionale. Ho un ottimo rapporto con Galliani perchè quando vivi tre anni e mezzo sempre assieme credo che si instauri un rapporto importante. Per loro domani sarà una gara importante ma parlare di Scudetto è presto. Come noi stanno preparando la partita nel migliore dei modi, questa è sempre una sfida affascinante in uno stadio pieno. Una partita così può fare solo bene al calcio italiano, con due squadra che cercheranno di vincere. Loro hanno fatto bene in queste partite, segnano molto e dobbiamo stare attenti. Giocare a 'San Siro' non è semplice per nessuno. Rispetto ma consapevoli della nostra forza. Il Milan ha fatto un buon mercato, ha preso 6-7 giocatori importanti. Stanno ricostruendo un po' quello che sicuramente negli ultimi sei mesi era stato un po' perso, Inzaghi ha ridato grande entusiasmo".

TURNOVER SI TURNOVER NO - "Quando Asamoah è tornato dalla Nazionale è rimasto fuori con l'Udinese e ha giocato per la prima volta Evra. Martedì avevamo squalificato Pereyra e quindi domani  lo avremo di nuovo a disposizione. Abbiamo dei giocatori, come Morata, che hanno salto tutta la preparazione con la squadra e soprattutto le prime partite. Per arrivare ad una buona forma in partita c'è bisogno di un pochino di tempo ed è per questo che va inserito piano piano. Coman ha giocato a Verona, poi ha fatto un paio di spezzoni. Chiellini è stato fuori le prime due giornate per alcuni problemi ma ha giocato la prima di Champions: il turnover c'è. Adesso dobbiamo avere tutti a disposizione e sarà importante recuperare Pirlo, che può darci più qualità, Barzagli e Marrone. Ci sono tante partite ed è impensabile che possano giocare sempre li stessi".

INZAGHI AMICO NEMICO - "Paragoni con Inzaghi? Situazioni diverse. Ha avuto la fortuna e la responsabilità di allenare subito una grande come Milan. Da calciatore è stato un grande campione io invece ho fatto tutta la gavetta da allenatore. Gli auguro tutte le fortune al mondo, magari da dopodomani, perchè domani ci terrei a vincere io". 

DUBBIO VIDALVidal? Ieri si è un po' allenato con la squadra, oggi lavorerà con la squadra e poi deciderò se mandarlo in campo dall'inizio o portarlo in panchina. Ha fatto dei passi in avanti e di questo sono contento".

LE RIVALI - "La Roma non la scopriamo certo oggi. Ha fatto un grande calciomercato e ce la ritroveremo lì, assieme all'Inter, una squadra solida. Anche il Napoli è in ripresa e poi c'è il Milan. Sarà un campionato molto più equilibrato dello scorso anno. Non c'è niente di facile e ce la giocheremo fino in fondo".

 

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+




Commenta con Facebook