• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Juventus, Savicevic: "Ecco cosa farà la differenza"

Milan-Juventus, Savicevic: "Ecco cosa farà la differenza"

L'ex fantasista rossonero elogia la società per l'acquisto di Menez


Inzaghi e la squadra rossonera (Getty Images)

18/09/2014 15:36

MILAN SAVICEVIC / MILANO - Mancano due giorni a Milan-Juventus. Dejan Savicevic fa le carte al big-match di 'San Siro' fra la squadra di Inzaghi e quella dell'ex Allegri: "Sarà una partita molto dura, non credo che si apriranno molto, tutte e due aspetteranno un errore dell'avversario. Spero che il Milan con l'appoggio dei tifosi faccia qualcosa in più - ha detto l'ex fantasista rossonero, adesso presidente della Federcalcio montenegrina, a 'Milan Channel' - La Juve ha vinto tre scudetti, il Milan deve avere più fame della vittoria e questo potrà fare la differenza".

INZAGHI - "Ho visto i buoni risultati di mister Inzaghi alle giovanili,  ora sulla panchina della prima squadra ha iniziato bene, avrà tutti gli occhi puntati addosso. Il Milan ha centarto successi importanti con la difesa forte, il campionato italiano lo vince chi subisce meno gol. L'attacco rossonero farà tanti gol e con una difesa equilibrata arriveranno grandi risultati. Sarà un campionato interessante".

MENEZ E EL SHAARAWY - Il tacco di Menez a Parma è un colpo da grande giocatore, a Roma e al PSG ha fatto bene, ora sta dimostrando grande qualità calcistica, ma non mi ha sorpreso perché mi aspetto da lui mi quelle cose. Il Milan ha fatto bene a prenderlo. El Shaarawy? Ha avuto problemi fisici l'anno scorso e questo ha rallentato i suoi margini di miglioramento nel Milan, ma lui è il futuro e spero che il Milan potrà aspettarlo, lo vedremo segnare come due anni fa".

BERLUSCONI - "La presenza del presidente è importante perché quando parla ti dà stimoli per giocare meglio, per avere più fiducia in te, dà tanta motivazione, è una persona che sa gestire la squadra. Per questo spero e sono certo che il Milan con lui più vicino farà meglio degli scorsi anni".

G.M.




Commenta con Facebook