• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Calciomercato Lazio, una formazione di 'esuberi' per Lotito

Calciomercato Lazio, una formazione di 'esuberi' per Lotito

Il club biancoceleste paga le mancate cessioni durante la sessione estiva di mercato


Claudio Lotito (Getty Images)
Matteo Zappalà (twitter @MattZappa88)

18/09/2014 12:38

CALCIOMERCATO LAZIO ESUBERI LOTITO / ROMA - 20 milioni di euro. E' questa la cifra degli stipendi lordi dei giocatori rimasti in esubero nella rosa della Lazio durante il calciomercato. Un numero esorbitante, segnalato nell'edizione odierna del 'Corriere della Sera', che potrebbe servire alla Lazio per acquistare un giocatore di livello o trattenere i suoi pezzi più pregiati aumentandone l'ingaggio. Per gli stipendi dei giocatori attivamente in rosa, infatti, il club biancoceleste spende circa 19 milioni di euro lordi, contro i 20 dei giocatori in esubero. Un segnale di cattiva gestione societaria per quanto riguarda il calciomercato Lazio, tra affari in entrata e giocatori in uscita, che ha portato ad avere una vera e propria formazione di talenti sul piede di partenza che non rientrano nel progetto dell'allenatore Stefano Pioli

LA FORMAZIONE - Si parta dal ruolo di portiere, con Federico Marchetti ormai considerato il secondo di Berisha, anche a causa di una condizione fisica non proprio ottimale. La difesa, invece, è composta da Luis Cavanda, seguito in estate da club turchi e tedeschi, Diego Novaretti, vicino all'approdo in Messico, Michael Ciani e Abdoulay Konko, corteggiato da Fiorentina e Olympique Marsiglia. La situazione non migliora certo a centrocampo, dove restano in attesa di una nuova destinazione Alvaro Gonzalez, seguito in passato da Parma e Sampdoria, e Onazi, ancora impegnato sul fronte rinnovo. Tridente di qualità in attacco: si parte da Ederson, fermato negli ultimi mesi da diversi guai fisici, Pereirinha, che non ha mai convinto fino in fondo tutti i tecnici che si sono avvicendanti sulla panchina biancoceleste e Giuseppe Sculli, protagonista di una recente intervista in cui non ha negato i suoi dissapori per l'attuale situazione.

Una grossa grana da risolvere per la Lazio, dunque, per sbloccare in maniera definitiva il mercato e ravvivare l'entusiasmo dei tifosi.




Commenta con Facebook