• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, così Agnelli e Lotito volevano rivoluzionare insieme il calcio italiano

Serie A, così Agnelli e Lotito volevano rivoluzionare insieme il calcio italiano

Il documento dell'assemblea di Lega Serie A, con i punti condivisi e poi... dimenticati


Claudio Lotito (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

17/09/2014 07:47

SERIE A AGNELLI LOTITO CALCIO ITALIANO / ROMA - Agnelli e Lotito: ora 'nemici', un tempo fianco a fianco nella stesura del piano di riforma per il calcio italiano. Lo rivela un verbale emerso dall'Assemblea della Lega Serie A dello scorso 24 luglio "predisposto dal presidente Lotito, di concerto con il presidente Agnelli, sulla base delle indicazioni pervenute dalle società".

L'edizione odierna del 'Corriere dello Sport' rivela i punti della riforma allora condivisi, alcuni mai messi in pratica, a partire dall'annosa questione multiproprietà e seconde squadre. Balza all'occhio la proposta di autorizzare il passaggio di calciatori tra i club pro con la stessa proprietà in corso di stagione (una sorta di 'calciomercato dei fuori rosa'). Tra le proposte 'dimenticate' da Lotito (super consigliere federale con delega alle riforme) vi sono anche l'istituzione del ministro Figc degli esteri e lo ius soli sportivo.

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+




Commenta con Facebook