• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Punto Russian Premier League, risultati e classifica settima giornata

Punto Russian Premier League, risultati e classifica settima giornata

Lo Zenit batte la Dinamo Mosca e va in fuga, lo Spartak ha la meglio sulla Torpedo nel derby


Villas-Boas (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

16/09/2014 11:38

PUNTO RUSSIAN PREMIER LEAGUE RISULTATI CLASSIFICA / MOSCA (Russia) – La Russian Premier League 2014/15 archivia il primo quarto del suo svolgimento con un dato di fatto difficilmente confutabile: lo Zenit San Pietroburgo di Andrè Villas-Boas si propone come dominatore assoluto del torneo, e quella in atto dalle parti della città fondata dallo Zar Pietro il Grande assomiglia sempre più a una fuga. I ‘Vagabondi’, che dopo anni di tentativi non troppo proficui sotto la guida di Spalletti mirano ad essere protagonisti anche in Champions League, portano a sei i punti di distacco dalle inseguitrici aggiudicandosi il big match contro la Dinamo Mosca, squadra che più delle altre sembra accreditata per contendere il titolo al club della Gazprom. In un match spettacolare aperto dall’illusoria rete del francese Valbuena lo Zenit passa all’ultimo respiro grazie al gol del definitivo 3-2 di Smolnikov. Per la Dinamo tanti rimpianti ma anche la consapevolezza di essere arrivata a un passo dall’impedire agli illustri padroni di casa la settima vittoria in sette uscite.

TESTA A ROMA – Il CSKA prepara nel migliore dei modi la trasferta di Champions in casa della Roma di Garcia battendo, seppur a fatica, l’Arsenal Tula ultimo in classifica e ritrovando Doumbia dopo l’infortunio che lo aveva tenuto fuori nelle scorse settimane. I Campioni di Russia sembrano in un buon momento di forma, e mirano a fare bella figura all’’Olimpico’ nella sfida tra le due outsider di un girone in cui i favori del pronostico sono (ovviamente) tutti per Bayern Monaco e Manchester City.

IN CRISI – Chi non sta attraversando un buon momento è la Lokomotiv Mosca, ancora forse sotto choc dopo il traumatico finale della scorsa stagione in cui perse un titolo che sembrava ormai in tasca. I rossoverdi non vanno oltre il pareggio interno con il Mordovia Saransk, e probabilmente ci saranno ripercussioni anche sul calciomercato con il sempre più probabile esonero di Kuchuk: la dirigenza del club russo nelle ultime ore ha contattato anche Roberto Mancini e Luciano Spalletti, ma le piste che portano ai due tecnici italiani sembrano impraticabili tanto che il favorito al momento attuale è Brozovic del Rostov.

LE ALTRE – Se le due rivelazioni Terek Grozny e Kuban scelgono di non farsi male pareggiando 0-0, l’Ufa dell’ex Bologna e Foggia Igor Kolyvanov stupisce tutti andando a vincere sul non facile campo del Krasnodar. Nel derby di Mosca tra Spartak e Torpedo, infine, la spunta come da pronostico la squadra di Murat Yakin che aggancia in tal modo il secondo posto.

 

RISULTATI

CSKA Mosca-Arsenal Tula 2-1: 20’ rig. Natcho (CSKA), 50’ Vasiljev (A), 78’ Eremenko (CSKA);

Lokomotiv Mosca-Mordovia Saransk 1-1: 14’ Vasin (M), 68’ Niasse (L);

Zenit-Dinamo Mosca 3-2: 18’ Valbuena (D), 28’ aut. Douglas (Z), 40’ Arshavin (Z), 82’ Samba (D) 89’ Smolnikov (Z);

Rostov-Rubin Kazan 1-2: 9’ Grigorjev (Ro), 11’ Portnyagin (K), 37’ aut. Djakov (K);

Spartak Mosca-Torpedo Mosca 3-1: 34’ e 71’ Promes (S), 72’ Jurado (S), 89’ Vieira (T);

Krasnodar-Ufa 0-2: 7’ Marcinho, 53’ Alikin;

Amkar Perm-Ural 2-1: 5’ Dzachov (A), 12’ Smolov (U), 32’ Perjev (A);

Terek Grozny-Kuban 0-0.

 

CLASSIFICA

Zenit San Pietroburgo 21 punti, Spartak Mosca 15, CSKA Mosca 15, Dinamo Mosca 15, Kuban 15, Terek Grozny 14, Krasnodar 11, Rubin Kazan 10, Lokomotiv Mosca 9, Mordovia Saransk 8, Ufa 7, Amkar Perm 7, Torpedo Mosca 4, FK Rostov 4, Ural 1, Arsenal Tula 1.




Commenta con Facebook