• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI BARCELLONA-ATHLETIC BILBAO

PAGELLE E TABELLINO DI BARCELLONA-ATHLETIC BILBAO

Neymar stende l’insuperabile Iraizoz. Balenziaga e Alba sonnecchiano


Antonio Russo

13/09/2014 18:07

PAGELLE E TABELLINO BARCELLONA-ATHLETIC-BILBAO / BARCELLONA – Il Barcellona supera L’Athletic Bilbao nel finale grazie alla doppietta di Neymar. Per i baschi grande prestazione del portiere Iraizoz che ha parato tutto il parabile, male invece Balenziaga sempre fuori posizione. Pessimo infine l’arbitraggio di Borbalán che ha negato un rigore per parte.

 

BARCELLONA

 

Bravo 6 – Si sporca i guanti a inizio match, poi non vede più la palla. Per lui ennesima partita libera da pensieri.  

 

Montoya 7 – Spinge tanto sull’out di destra e mette in grande difficoltà Balenziaga. Si rende protagonista di qualche lieve sbavatura difensiva, ma la sua prestazione resta comunque positiva. Nella ripresa è praticamente un attaccante aggiunto.

 

Mascherano 7 – Gioca un’ottima partita, chiude tutti i varchi e fa ripartire l’azione orchestrando la manovra dalle retrovie. Nel primo tempo incassa un calcione in pieno volto da parte di Aduriz, ma torna in campo più lucido di prima. Impressionante. Dal 45’ Piqué 5,5 – Più lento di Mascherano, spesso ci mette una pezza d’esperienza. Sul finire del match con un’ingenuità per poco non concede il penalty agli avversari, per sua fortuna l’arbitro non se ne avvede.

 

Mathieu 6,5 – L’ex centrale del Valencia annulla praticamente Aduriz. Sul crepuscolo del primo tempo si concede anche qualche proficua licenza offensiva.

 

Jordi Alba 5,5 – Si fa pescare spesso fuori posizione ed è troppo morbido nei contrasti. È il punto debole dei blaugrana e i baschi ne approfittano. Cresce nella ripresa.

 

Rakitic 6,5 – Pennella la manovra basca con diligenza ed eleganza. A tratti si allarga sulla destra per trovare respiro dall’asfissiante marcatura dei centrocampisti del Bilbao. Prestazione positiva.

 

Sergio Busquets 5,5 – Ingabbiato dalla difesa biancorossa, tocca pochi palloni. Non è il solito Busquets e alla fine si fa anche ammonire per un brutto fallo.

 

Iniesta 6,5 – Meno presente del solito nella manovra blaugrana. Quando si accende, però, regala sprazzi di gran classe. Cresce alla distanza.

 

Munir 6,5 – Il bambino d’oro è tra i più propositivi del tridente catalano. Mostra di avere grande qualità, ma è ancora un diamante grezzo e a volte pecca nell’ultima giocata. Dal 63’ Neymar 8 – Col suo ingresso il Barça ci prova con maggiore convinzione e alla fine è proprio lui a sbloccare il risultato. Sul finire della partita regala anche la tranquillità ai blaugrana con uno splendido rasoterra.

 

Messi 6,5 – Sonnecchia per gran parte del primo tempo. A strappi si accende e regala giocate di qualità, ma è davvero troppo poco per il quattro volte pallone d’oro. Nella ripresa si riprende e regala a Neymar due assist per la doppietta che stende l’Athletic.

 

Pedro 6,5 – Dopo la splendida prestazione con la roja, Pedrito gioca un altro buon match. Si scambia spesso di posizione con Munir e si rende protagonista di numerose accelerazioni sull’out di destra. Dal 78’ Ramirez s.v.

 

All. Luis Enrique 7 – Il suo Barça gioca un gran calcio ma pecca ancora nell’ultima giocata.  L’ex tecnico della Roma può essere comunque contento di aver ritrovato un grande Neymar. Continua ad impressionare infine il giovane Munir.   

 

ATHLETIC BILBAO

 

Iraizoz 7 – Nel primo tempo è lui a tenere la partita sullo 0-0 con almeno tre interventi fondamentali. Nella ripresa continua a chiudere la porta in faccia ai blaugrana, ma alla fine si deve inchinare per due volte dinanzi a Neymar.

 

De Marcos 5,5 – Da quel lato soffre la verve di Pedro. Nella prima frazione di gioco sbaglia ad allinearsi con la difesa, lasciando in gioco Munir che per sua fortuna non trova il gol.

 

Gurpegui 5 – Cerca di contenere gli attaccanti blaugrana, ma alla fine crolla sotto le ripetute sortite offensive del Barça.  

 

Laporte 5 – Va spesso in confusione con gli attaccanti del Barcellona. Grosse colpe anche sulla prima rete di Neymar, dove con un rinvio affrettato regala la palla a Messi.

 

Balenziaga 5 In fase offensiva si fa rispettare e nei primi minuti mette subito in apprensione il Barça. Male invece in fase di contenimento dove viene spesso preso d’infilata da Montoya e Munir.

 

Iturraspe 6 – Prova qualche interessante inserimento, ma è costretto più a contenere che offendere. Recupera tanti palloni, ma non trova complicità nei compagni.

 

Mikel Rico 5,5 – Si abbassa tanto e diventa praticamente un difensore aggiunto. Sbroglia qualche situazione complicata, ma gestisce male la palla in fase d’impostazione. Dall’83’ Viguera s.v.

 

Susaeta 5,5 – Comincia bene, ma si spegne lentamente. Si perde in mille merletti ed è poco concreto. Alla fine Valverde decide di farne a meno. Dal 63’ Gomez 6 – Meglio sicuramente di Susaeta, mette apprensione su quella fascia, ma è poco assecondato dai compagni.

 

Beñat 6 – Galleggia tra il centrocampo e l’attacco ed è l’unico che prova a dialogare con Aduriz. Si perde sempre nell’ultimo tocco, ma la sua prestazione è comunque sufficiente. Dal 63’ Lopez 5 – Non certo una gran prestazione la sua, entra e non si fa notare per niente.

 

Muniain 5,5 – Il Messi basco è sicuramente meno brillante di quello originale. Lento e prevedibile, non dà mai quel qualcosa in più alla manovra basca. Cresce quando viene spostato come trequartista, ma ormai è troppo tardi.

 

Aduriz 5 – Viene lasciato troppo solo lì davanti e tocca pochi palloni. Si fa notare solo per qualche scaramuccia con l’arbitro e un calcione rifilato a Mascherano in pieno volto.

 

All. Valverde 5 – Il suo Athletic tiene il Barça per quasi ottanta minuti soprattutto grazie al proprio portiere. Probabilmente Muniain avrebbe reso meglio, se messo come negli ultimi venti minuti, da trequartista.  Prestazione scadente comunque di quasi tutti i giocatori baschi.

 

Arbitro Borbalán 4,5 – Nel primo tempo Aduriz chiede un calcio di rigore per un abbraccio di Mascherano, ma in realtà non c’è nulla. Sempre nella prima frazione di gioco, Munir viene spinto in piena area da Gurpegui, in questo caso ci poteva stare il penalty. Per quanto riguardo la ripresa giusto annullare la rete di Munir che è effettivamente in fuorigioco. Infine manca un rigore all’Athletic  per fallo di Piqué ai danni di Muniain. Arbitraggio ricco di errori e lontano dalla sufficienza.

 

TABELLINO

 

BARCELLONA-ATHLETIC BILBAO 2-0

 

BARCELLONA (4-3-3): Bravo; Montoya, Mascherano(dal 45’ Piqué), Mathieu, Jordi Alba; Rakitić, Sergio Busquets, Iniesta; Munir(dal 63’ Neymar), Messi, Pedro(dal 78’ Ramirez). Ramirez, Roberto, Neymar, Stegen, Adriano, Piqué, Xavi All. Luis Enrique.

 

ATHLETIC BILBAO (4-2-3-1): Iraizoz; De Marcos, Gurpegui, Laporte, Balenziaga; Iturraspe, Mikel Rico(dall’83’ Viguera); Susaeta(dal 63’ Gomez), Beñat(dal 63’ Lopez), Muniain; Aduriz. Viguera, Iraola, Gomez, Lopez, José, Herrerin, Etxeita. All. Valverde.

 

Arbitro: David Fernández Borbalán

 

Marcatori: 79’ Neymar (B), 84’ Neymar (B)

 

Ammoniti: 30’ Aduriz (A), 63’ Sergio Busquets (B)

 

Espulsi:




Commenta con Facebook