• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Fiorentina-Genoa, Montella: "Richards non e' ancora al meglio, Cuadrado e Gomez fondamentali"

Fiorentina-Genoa, Montella: "Richards non e' ancora al meglio, Cuadrado e Gomez fondamentali"

Il tecnico viola parla alla vigilia del match di campionato contro i genoani


Vincenzo Montella (Getty Images)

13/09/2014 15:36

FIORENTINA-GENOA PARLA MONTELLA / FIRENZE - Dopo il passo falso dell'Olimpico la Fiorentina è chiamata al riscatto al 'Franchi' contro il Genoa, altra delusa di inizio campionato. Vincenzo Montella si presenta davanti ai microfoni e si mostra sicuro delle sue convinzioni e dei suoi uomini: "Domani sarà una partita complicata, ma siamo determinati a portare a casa il risultato. La rosa ora è al completo ed è pronta ad affrontare la stagione. Sul mercato la società ha fatto ciò che poteva e anche qualcosa in più. Sarà il campo a dire se siamo più forti o no. A me interessa mantenere il mio metodo di gioco e soprattutto i miei principi, al di là dei moduli. Ho giocatori con caratteristiche differenti, per questo dobbiamo saperci adattare". Sulla formazione ci sono diversi dubbi, Montella fa il punto della situazione: "Badelj e Kurtic hanno fatto tutta la preparazione, li ho visti bene, mentre Richards è ancora un po' fuori condizione. Domani vedremo se è il caso di lanciarlo nella mischia. In avanti il ballottaggio lo create voi, è anche divertente leggerle certe cose. Ilicic sta bene, idem Bernardeschi e Babacar, ma purtroppo si gioca in 11". Ci saranno invece Cuadrado e Gomez: "Gomez ha un ruolo particolare, tutti si aspettano che faccia due gol a partita e quando non li fa la gente rumoreggia. Lui è abituato alle pressioni, non ci sono problemi, ora spetterà alla squadra supportarlo a dovere. Cuadrado per noi è un giocatore fondamentale, sono felice che sia rimasto, l'ho visto sereno e pronto a divertirsi di nuovo in campo. Dove giocherà? Lui può giocare ovunque...". Su Rossi: "La sua assenza si farà sentire, ma non deve essere un alibi, semmai un'occasione di maggiore responsabilità". 




Commenta con Facebook