• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > esclusivo > Inter, ESCLUSIVO Valenti presenta 'Nerazzurra è la mia pelle': "Mai stati in B? Noi pazzi orgoglios

Inter, ESCLUSIVO Valenti presenta 'Nerazzurra è la mia pelle': "Mai stati in B? Noi pazzi orgogliosi"

Il conduttore tv e radio, noto tifoso interista, ci racconta la nuova canzone che potrebbe risuonare al 'Meazza'


Screenshot dal video YouTube
ESCLUSIVO
Matteo Torre (@torrelocchetta)

12/09/2014 16:10

INTER ESCLUSIVO VALENTI NERAZZURRA PELLE B / ROMA - Le idee migliori nascono in motocicletta, sferzati dal vento: parola di Giacomo Ciccio Valenti. Il conduttore tv e radio, noto tifoso dell'Inter, ha pubblicato in queste ore 'Nerazzurra è la mia pelle', un nuovo inno che si propone di fare breccia nel cuore dei tifosi. Le ultime news Inter raccontano che in questo momento il club può contare sull'inno ufficiale 'C'è solo l'Inter', mentre proseguono le trattative per 'Pazza Inter' con Rosita Celentano; non ha riscosso grande successo sul web, invece, 'Nerazzurri siamo noi', lanciato da Gianfelice Facchetti. In questo scenario è iniziato il tran tran online per l'inno scritto da Ciccio Valenti, che Calciomercato.it ha raggiunto in esclusiva per capirne a fondo la genesi e le possibili evoluzioni. Con vista sul 'Meazza'...

Com'è nata l'idea di 'Nerazzurra è la mia pelle'?
"E' nata in moto dopo una delle partite di maggior delusione, Inter-Bologna dell'anno scorso”, ha esordito Ciccio Valenti in esclusiva ai nostri microfoni. “Tornando dallo stadio mi sono detto: ''C'è solo l'Inter' è una bellissima canzone, evocativa, ma con tutto il rispetto manca quel calore, quel piglio da tifoso che poteva avere 'Pazza Inter''. Quella sera tornando in moto gridavo 'Inter, Inter' e ho iniziato a pensare che quando inizia la partita i tifosi dovrebbero scandirlo, inneggiare il nome della nostra squadra, più e più volte. Da lì ho iniziato a lavorarci con Jimmy Mazzola e Gabriele D'Amora".

Che cosa può dare di unico questo inno ai tifosi interisti?
"Faccio subito una premessa: esiste la storia, che è 'Pazza Inter', colonna sonora dei nostri momenti più belli. Ancora oggi mi rivedo sul computer quando tutto lo stadio la cantò a Madrid: bellissima. Questa canzone l'ho pensata figlia di quell'inno e non vorrei che ne fosse l'alternativa. 'Pazza Inter' rimane un ricordo bellissimo su cui si fondano le radici nerazzurre, ma 'Nerazzurra è la mia pelle' ha di unico l'essere cantata da un tifoso che quando arriva allo stadio corre: io non ho mai capito perché quando si vada a vedere la propria squadra del cuore si corra sempre, anche arrivando con due ore di anticipo! Ho immaginato questa persona – che potrei essere io, mio figlio, qualsiasi interista – salire di corsa i gradoni del 'Meazza' col cuore in gola e non vedere l'ora di urlare l'amore per l'Inter".

E' il primo inno a cantare la notte di Madrid, ma anche l'orgoglio di non essere mai scesi in Serie B. Lo consideri il messaggio centrale della canzone?
"Devo esser sincero e specificare che 'mai stati in B' è una frase che poggia su un altro concetto: 'Siam diversi da tutti quanti, siamo pazzi sognatori ma mai stati in B'. Cioè dire: noi accettiamo gli anni di magra – anche se parlare di magra da parte mia fa abbastanza ridere... – però è il concetto di diversità a prevalere. L'interista, nel bene e nel male, è unico – e di questo è orgoglioso. Ha una follia innata che ben raccontava 'Pazza Inter'.
"Questo inno è un atto d'amore: io abbraccio mio figlio Lorenzo, che è per me il più importante in assoluto, ma poi ho anche scattato una foto abbracciato alla Champions League e non so spiegarmi il motivo... ma non so farlo perché sono pazzo! Quando poi ho pensato che potrebbe diventare uno degli inni del club mi è salito il cuore in gola: sono quasi cinquantenne ma ancora mi emoziono come uno scemo. L'Inter si ama oltre la razionalità".

L'Inter è già a conoscenza di 'Nerazzurra è la mia pelle'? Lavori in corso per adottarla ufficialmente?
"Il club ne è a conoscenza: io ho presentato l'inno in tempi non sospetti, sono stato da loro e l'hanno iniziato a canticchiare nonappena l'hanno sentito. Nel frattempo si è avviata la trattativa per 'Pazza Inter' e non so a che punto sia, ma so che al Direttore Marketing è piaciuta 'Nerazzurra è la mia pelle' perché è stata fatta col cuore.
"L'importante è che più interisti possibili possano cantarla e condividerla. Impazzirei di gioia pensando a questo inno che risuona al 'Meazza' cantato da tutti i tifosi, mentre non mi interessa assolutamente rivenderne gli slogan e guadagnarci sopra: non ho alcun fine di lucro, mi muove solo la gioia di condividere la passione. Questo è il mio sogno più grande: sentire intonato allo stadio da tutti i tifosi uno dei nomi più belli che esistano sulla faccia della Terra. Inter, Inter".

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+

ECCO IL VIDEO UFFICIALE DELL'INNO 'NERAZZURRA E' LA MIA PELLE'




Commenta con Facebook