• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Fiorentina, Richards si presenta: "Puntiamo alla Champions. Esordio? Bisogna aspettare"

Fiorentina, Richards si presenta: "Puntiamo alla Champions. Esordio? Bisogna aspettare"

Il difensore inglese è uno dei volti nuovi della squadra di Montella


Micah Richards (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

11/09/2014 16:20

FIORENTINA RICHARDS PRESENTAZIONE / FIRENZE- Micah Richards è stato l'ultimo colpo di mercato della Fiorentina, come anticipato in esclusiva da Calciomercato.it. Il difensore inglese ex Manchester City si è presentato ai suoi nuovi tifosi. Queste le sue parole: "A Manchester ero infortunato e sono dovuto stare fuori a lungo, Zabaleta ha giocato bene e per me non c'era più spazio nonostante mi avessero proposto un rinnovo quinquennale. Volevo una nuoa sfida, la Fiorentina mi ha detto che c'era voglia di investire e fare una grande squadre e possiamo puntare alla Champions. Ho parlato con Savic, Jovetic e Nastasic e tutti mi hanno consigliato Firenze".

CARATTERISTICHE - "Sono bravo nell'uno contro uno e mi piace attaccare, ho fatto tanti assist in Inghilterra. Posso giocare sia a quattro che a tre in difesa, non ho problemi. Mi adatto a quello che mi dirà il mister. 

BALOTELLI - "Con lui c'è stata qualche discussione, sapete il suo temperamento. Abbiamo litigato una volta a calcetto ma è finita subito. Liverpool per lui è una grande piazza".

MANCHESTER CITY - "Andarsene dopo dodici anni è stato difficile, ma non ho nulla contro il club perché è grazie a loro se sono arrivato dove sono ora. Forse potevo essere risentito per gli ultimi mesi, per il poco spazio. Avrei meritato di giocare di più ma sono comunque contento della mia esperienza".

SERIE A - "Ho sempre voluto fare un'esperienza all'estero, avevo altre opportunità ma questa era la migliore. Qui il calcio è diverso: ritmi più bassi ma maggiore tecnica e tattica. Un aspetto su cui avevo lavorato con Mancini".

CUADRADO - "Non vedo l'ora di giocare con lui, è fenomenale".

NAZIONALE - "Spero di si. Se gioco con continuità posso essere convocato".

ESORDIO - "Ho giocato quindici minuti col City e poi sessanta in amichevole, forse c'è bisogno di tempo ancora".




Commenta con Facebook