• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, Uçan: "Crescerò fisicamente e mi meriterò il riscatto"

Calciomercato Roma, Uçan: "Crescerò fisicamente e mi meriterò il riscatto"

Il giovane centrocampista turco parla a 360 gradi della sua nuova avventura


Salih Ucan (Getty Images)
Jonathan Terreni

07/09/2014 19:03

MERCATO ROMA UCAN INTERVISTA / ROMA - Gioventù e qualità. In un'intervista a ruota libera a 'Sportfc.com' uno dei nuovi arrivi del mercato Roma, Salih Uçan, si presenta così dopo pochi mesi dal suo approdo in giallorosso: "Per me è iniziata una nuova avventura, una nuova vita e tutto è cambiato in poche settimane. Per prima cosa devo ambientarmi al meglio e lo sto facendo, migliorando anche la lingua con l'aiuto dei compagni. Sono qui grazie a Sabatini e alla Roma che ha creduto in me fin da subito. Il presidente del club voleva 10 milioni per me e mi disse che però non volevano cedermi perché volevano diventare campioni di Turchia. Alla fine la Roma si è rifatta viva e a campionato concluso non si son tirati indietro alla richiesta. Adesso so che devo crescere molto soprattutto a livello fisico ma voglio lavorare duro per meritarmi il riscatto dopo i due anni".

TOTTI E I GIOVANI - "Da campioni come Totti che c'è sempre da imparare qualcosa. E' utile guardarli ogni giorno e vedere come si comportano. Ho visto i miei compagni di squadra e quando ho visto Totti mi preoccupava l’incontro con lui, non sapevo come si sarebbe comportato con me. Li ho incontrati prima dell’allenamento e sono tutti molto divertenti e simpatici. Ho legato in particolare con Pjanic ed Emanuelson. Qui alla Roma inoltre ho trovato molti ragazzi giovani come me. Siamo molto affiatati e ci aiutiamo a vicenda".

TIFOSI CALDI - "Come in Turichia anche qui in Italia i tifosi sono molto attaccati alla squadra. Ho trovato subito persone cordiali e disponibili che mi hanno aiutato fin dai primi giorni e ti fanno capire l'importanza di vestire questa maglia. Mi sono sempre chiesto come fosse giocare all’estero. Sono uno dei pochi calciatori a essersi trasferito in Europa in giovane età dal mio Paese".




Commenta con Facebook