• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia, Giaccherini: "Dispiace per Chiellini". Astori: "Lotito non è stato ingombrante"

Italia, Giaccherini: "Dispiace per Chiellini". Astori: "Lotito non è stato ingombrante"

I due azzurri hanno parlato in conferenza stampa


Dirk Kuyt (Getty Images)
Matteo Zappalà (twitter @MattZappa88)

07/09/2014 12:31

ITALIA DIRETTA CONFERENZA GIACCHERINI ASTORI / COVERCIANO - Emanuele Giaccherini e Davide Astori hanno parlato in conferenza stampa in vista della gara contro la Norvegia valevole per le qualificazioni agli Europei 2016.

- GIACCHERINI

MONDIALI - "Vorrei esserci stato. Schierato con i vecchi o con i giovani? Ormai sono due anni che sono qui. Mi sento sia dalla parte dei vecchi che dalla parte dei giovani: sono nel mezzo".

ESPERIENZA IN PREMIER LEAGUE - "Non mi sono pentito di essere andato in Inghilterra. Sono nel campionato più bello al mondo e l'anno scorso non è andata benissimo, ma secondo me non è neanche andata male. Ho fatto 25 partite e 5 gol. Non è stato un anno tutto da buttare, quest'anno sono sicuro che andrà meglio".

GIACCHERINHO - "Non so se ha ragione Conte che se fossi straniero avrei più considerazione. So che i giovani italiani in Serie A hanno poca considerazione. Credo si debba ripartire dai settori giovanili".

NORVEGIA - "Non dovremo metterla sul fisico, ma sul dinamismo e sulla velocità. Solo così riusciremo a fare una buona partita".

CONTE - "Sicuramente la considerazione che ha nei miei confronti è una bella responsabilità. La partita che ho fatto giovedì è stata quella che ho sentito di più da quando sono in Nazionale. Finché il mister mi darà l'opportunità di giocare io sarò sempre contento e a disposizione".

JUVENTUS - "Trovare spazio nella Juventus non è facile. Io avevo davanti giocatori come Pogba, Marchisio e tanti altri. Mi aspettavo la chiamata di Conte fino a un certo punto, perché comunque avevo giocato pochi minuti con il Sunderland in questo avvio di campionato. Sicuramente quando ho visto l'annuncio di Conte alla guida della Nazionale ho pensato di avere più chance".

MERCATO - "Non ho ricevuto chiamate da squadre italiane quest'estate. Ho un contratto con il Sunderland fino al 2017 e sono contento dove sono".

SERIE A - "E' un campionato di valore ma ha perso qualcosa rispetto alla Premier League o anche alla Bundesliga che sta crescendo molto".

BALOTELLI - "La decisione di non convocarlo l'ha presa il mister. Mario è un grande giocatore che potrà tornare utile alla Nazionale anche se ha qualche difetto. Non è detto che la prossima volta non sia qui".

CHIELLINI - "La presenza di Giorgio era importante anche se era indisponibile. Sicuramente ci dovrà essere collaborazione tra la Nazionale e la Juventus".

- ASTORI

LOTITO -
"Non è stata una figura ingombrante che ha dato fastidio alla squadra. Anche Oriali ne ha parlato ieri, per noi è un argomento chiuso".

DIFESA - "I concetti sono simili sia con la Roma che con la Nazionale. La differenza tra i due allenatori è soggettiva, hanno modi di giocare diversi ma simili al tempo stesso".

BLOCCO JUVENTUS - "Sicuramente è stato utile per capire le richieste di Conte. Chiellini? Con lui ho un ottimo rapporto, chiaramente lo vorremmo sempre con noi".

CONTE - "E' sempre trascinante, in panchina e in allenamento. Sappiamo sempre tutti cosa fare".

PRESSIONE - "A Roma si sente molto la pressione di provare a lottare fino alla fine per lo scudetto e provare ad andare avanti il più possibile in Champions League".
 




Commenta con Facebook