• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > Calciomercato Serie A, ESCLUSIVO Canovi: "Roma regina, Napoli delusione. E il Milan compra le figuri

Calciomercato Serie A, ESCLUSIVO Canovi: "Roma regina, Napoli delusione. E il Milan compra le figurine!"

Calciomercato.it ha contattato in esclusiva il noto procuratore


Manolas (calciomercato.it)
ESCLUSIVO
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

02/09/2014 12:00

CALCIOMERCATO SERIE A ESCLUSIVO DARIO CANOVI / ROMA - La sessione estiva di calciomercato 2014/2015 ha chiuso ufficialmente i battenti in Italia ieri, lunedì 1 settembre, alle ore 23. Per fare il punto sul calciomercato Serie A, la  redazione di Calciomercato.it ha contattato in esclusiva il noto procuratore Dario Canovi.

ROMA REGINA DEL MERCATO - "Tutti dicono che la Roma è stata la regina del mercato? Ne sono assolutamente convinto anch'io - ha esordito ai nostri microfoni Canovi - Nessuno in Italia si è mosso con tanta abbondanza e intelligenza. Yanga-Mbiwa? L'ho visto giocare con la maglia del Montpellier e con quella della nazionale Under 21 francese. A Newcastle non ha fatto bene, ma è un calciatore che a me piace. E' una di quelle operazioni di mercato intelligenti che costano poco e possono fruttare molto. La Roma, secondo me, ha messo a segno anche il possibile colpo rivelazione dell'estate; parlo di Manolas, che è un calciatore di livello internazionale".

LA JUVENTUS - "Morata alla Juventus sarebbe un ottimo colpo - ha proseguito il noto procuratore a Calciomercato.it - se non ci fosse la clausola di riacquisto in favore del Real Madrid. La Juve rischia così di valorizzare un giocatore per una sua potenziale avversaria futura in Europa. Alvaro è un ottimo giocatore, una grande promessa. E' mancato il colpo last-minute? Secondo me il club bianconero non aveva particolari necessità in attacco".

LE ALTRE - "Il Napoli è la delusione dell'estate - ha dichiarato Canovi a Calciomercato.it - Mi aspettavo molto di più dal club partenopeo, anche alla luce del sorteggio sfavorevole ai preliminari di Champions League. Avrebbe dovuto intervenire in maniera molto più decisa in vista del doppio confronto con l'Athletic Bilbao. Le possibilità di fare ottimi investimenti c'erano, come ha dimostrato il mercato estero delle ultime ore. La Lazio? Ha fatto un buon mercato, nonostante l'esordio stagionale poco glorioso contro il Milan. Anche la Fiorentina si è mossa bene, ma il club viola ha un problema in casa che si chiama Giuseppe Rossi: 'Pepito' ha problemi fisici importanti e la società viola forse avrebbe dovuto fare qualcosa di più in attacco. L'Inter? Non mi aspettavo un colpo last-minute, la priorità come ribadito più volte da Thohir era quella di risanare il bilancio. Mazzarri è un bravo allenatore ma Osvaldo è un'ennesima scommessa, che deve azzeccare l'annata giusta. Se un calciatore cambia maglia quasi ogni anno, però, un motivo c'è. Il Milan compra le figurine. La partenza di Balotelli ha impoverito la squadra sotto il punto di vista tecnico, anche se per lui vale un discorso simile a quello di Osvaldo. L'acquisto last-minute di Bonaventura mi è piaciuto molto".

DALL'ITALIA ALL'ESTERO E VICEVERSA - La chiosa finale è dedicata a una riflessione generale sul calcio italiano: "Quest'estate abbiamo visto partire diversi calciatori italiani verso l'estero. I club di Serie A continuano a importare giocatori stranieri e questo è un grande problema. Il calcio italiano si sta impoverendo, i presidenti non fanno nulla per valorizzare i vivai e gli allenatori preferiscono gli stranieri. La Serie A, ormai, è un campionato di secondo piano. Chi fatica a trovare spazio all'estero, ad esempio in Spagna, arriva qui e diventa una star. Basti pensare a Callejon".




Commenta con Facebook