• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > LA MOVIOLA DI CM.IT: Su Pjanic era rigore, Ogbonna trattiene Maxi Lopez

LA MOVIOLA DI CM.IT: Su Pjanic era rigore, Ogbonna trattiene Maxi Lopez

Guida non sanziona l'intervento di Vargas in area. Russo grazia il difensore bianconero


Pjanic (Getty Images)
Emiliano Forte

01/09/2014 07:33

MOVIOLA, PJANIC OGBONNA / MILANO – Prima di campionato senza particolari sussulti in negativo o in positivo per i nostri arbitri che nel complesso hanno svolto un lavoro sufficiente. Poche le sviste di un certo peso da segnalare; la più evidente è quella di Guida che nel corso di Roma-Fiorentina non interrompe il gioco dopo l'intervento di Vargas su Pjanic in area di rigore. Molto permissivo anche Russo in Chievo-Juventus in occasione del contatto tra Ogbonna e Maxi Lopez. Da rivedere anche la trattenuta di Vidic su Quagliarella in Torino-Inter con Doveri che opta per la massima punizione.

 

CHIEVO-JUVENTUS 0-1, arbitro Russo 6 – Solo due episodi dubbi in un match che Russo ha diretto senza grossi affanni: Il primo si riferisce ad una trattenuta piuttosto evidente di Ogbonna ai danni di Maxi Lopez al limite dell'area di rigore bianconera che non viene sanzionata. Il secondo ci porta all'espulsione di Corini reo di aver raccolto un pallone destinato ad uscire in fallo laterale prima che questo superasse per intero la linea. Una decisione fin troppo fiscale e severa.

 

ROMA-FIORENTINA 2-0, arbitro Guida 5Manca un rigore netto in favore dei giallorossi. E' il minuto 51 quando Pjanic appena dentro l'area subisce l'entrata fallosa di Vargas che lo colpisce sul piede destro. Sia Guida che i suoi collaboratori non vedono il fallo e lasciano proseguire il gioco.

 

MILAN-LAZIO 3-1, arbitro Tagliavento 5,5Dopo 6 minuti lascia molti dubbi il fuorigioco fischiato ad El Shaarawy lanciato verso la porta biancoceleste. Molto severo Tagliavento quando punisce l'intervento in area laziale di de Vrij su Menez con un penalty per i rossoneri. La trattenuta c'è ma l'attaccante francese non fa proprio nulla per cercare di rimanere in piedi. Niente da dire, invece, sul penalty concesso alla Lazio per il fallo di Abate su Candreva.

 

ATALANTA-HELLAS VERONA 0-0, arbitro Rizzoli 6 – Convincente la gestione del match portato a termine senza sbavature degne di nota.

 

PALERMO-SAMPDORIA 1-1, arbitro Tommasi 6 – Giusto annullare una rete a Gastaldello per il fallo subito dal difensore rosanero Terzi. Bene Tommasi anche in occasione del secondo giallo all'indirizzo di Regini che già ammonito intercetta con la mano un pallone destinato a Dybala pronto ad involarsi verso la porta avversaria.

 

CESENA-PARMA 1-0, arbitro Peruzzo 6,5Aiutato dall'andamento della gara che scorre fino al 90esimo senza grossi intoppi, il fischietto vicentino è protagonista di una prova molto convincente. Peruzzo, infatti, ha diretto con personalità rimanendo sempre in una posizione ottimale per giudicare al meglio gli episodi.

 

TORINO-INTER 0-0, arbitro Doveri 5Da rivedere il penalty concesso in favore dei granata nel corso del 20esimo minuto. Doveri punisce una trattenuta di Vidic su Quagliarella la cui entità non è affatto chiara; neanche le immagini relative al contatto aiutano a fare chiarezza. Fin troppo fiscale l'arbitro toscano in occasione del rosso mostrato allo stesso Vidic che applaude in maniera ironica il direttore di gara colpevole di avergli negato un calcio di punizione. Va detto comunque che l'espulsione seppur severa in base al regolamento ci può stare.

 

SASSUOLO-CAGLIARI 1-1, arbitro Valeri 5,5 - Molti dubbi sulla decisione di annullare una rete al Sassuolo nel corso del 21esimo minuto. Nell'azione incriminata Zaza entra in contatto con il portiere rossoblu Colombi il quale esce con i pugni all'altezza del dischetto. La palla a quel punto carambola sulla spalla dell'attaccante neroverde e poi finisce in rete. Valeri ferma il gioco e annulla per una carica di Zaza su Colombi che stando alle immagini non è affatto evidente.

 

UDINESE-EMPOLI 2-0, arbitro Di Bello 5Due i calci di rigore chiesti nel corso del match; uno per parte. Nel primo caso Sepe esce su Muriel probabilmente toccandolo leggermente; il contatto è lieve ma l'Empoli rischia grosso perché il tocco del portiere poteva essere sanzionato. Il secondo contatto dubbio vede protagonista l'attaccante dei toscani Mchedlidze che subisce una trattenuta in area. Anche in questo caso Di Bello non fa una piega e lascia correre. Corretta la decisione di annullare la rete di Di Natale che nel corso del minuto 45 scatta in netto fuorigioco sull'assist di Badu.

 

GENOA-NAPOLI 1-2, arbitro Banti 6Il fischietto livornese dirige la sfida con autorità senza commettere errori. Non si perde d'animo neanche quando il pubblico di Marassi in alcune occasioni lo contesta.




Commenta con Facebook