• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-SAMPDORIA

PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-SAMPDORIA

Dybala illude, Regini disastroso. Gastaldello salva i doriani nel finale


Paulo Dybala (Getty Images)
Giorgio Elia

31/08/2014 22:42

PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-SAMPDORIA / PALERMO - Allo stadio "Renzo Barbera" Palermo e Sampdoria non vanno oltre il risultato di 1-1. Padroni di casa in vantaggio con Dybala nel primo tempo, acciuffati nel finale da Gastaldello che evita così la sconfitta ai blucerchiati. 


PALERMO

Sorrentino 6,5 - Si riprende la maglia da titolare e regala sicurezza alla difesa, con una serie di interventi scaturiti da tentativi dalla distanza degli avversari. Non può far nulla sulla rete di Gastaldello.

Munoz 6,5 - Maturato e temprato dall'anno nel campionato cadetto si conferma leader difensivo, facendo valere la sua forza fisica e la sua abilità nel gioco aereo anche contro un cliente difficile come Eder.

Terzi 6,5 - Riproposto da Iachini al centro di Iachini dopo il passaggio al Genoa sfumato guida bene la linea difensiva, rispondendo colpo su colpo alle iniziative di Okaka. 

Andelkovic 6 - La squalifica di Feddal gli regala una nuova opportunità nella massima serie e lui la sfrutta al meglio, rendendosi protagonista di diagonali puntuali e interventi in chiusura precisi. 

Pisano 5,5 - Non attacca la fascia preoccupato soprattutto nel fornire un supporto a Munoz in fase difensiva, commettendo anche qualche errore di precisione quando viene chiamato ad amministrare la sfera di gioco. 

Bolzoni 6 - Mette i suoi muscoli al servizio della squadra, aiutando la linea difensiva offrendo copertura e andando aostruire la manovra di gioco avversaria. 

Rigoni 5,5 - La quantità c'è, manca la qualità alla prima in campionato al Barbera. Palombo non gli permette di salire in cattedra in cabina di regia e lui allora si rimbocca le maniche offrendo comunque un buon apporto dal punto di vista della copertura della propria linea difensiva. Dal 71's.t. Ngoyi 6 - Viene inserito da Iachini per aumentare i muscoli in mezzo al campo e lui risponde presente alla chiamata del suo tecnico. 

Barreto 6,5 - Nel giorno della partita numero duecento in Italia offre una prova di grande sostanza, correndo a più non posso e dettando con costanza il pressing verso gli avversari per la sua squadra. A questo unisce l'assist che manda Dybala in porta, per la rete che sblocca il match. 

Daprelà 6 - Rivede il campo dopo l'infortunio dell'ultimo minuto di Lazaar, lavorando molto in fase difensiva e provando iniziative personali sulla sinistra per offrire un contributo in più allo sviluppo della manovra della squadra. 

Vazquez 6,5 - Conferma l'ottima intesa con Dybala e la crescita evidenziata nella passata stagione, regalando saggi della sua tecnica anche se solo in alcune circostanze nel corso dell'incontro. Da elogiare l'atteggiamento dell'argentino, spesso presente nella propria metà campo in fase di ripiegamento. 

Dybala 7 - Si ripresenta all'esame del campionato di serie A dopo la bocciatura al primo appello, con l'atteggiamento di chi è mosso da grande voglia di riscatto. Una carica che lo porta a siglare la rete che regala il vantaggio alla sua squadra, sfruttando al meglio la prima occasione capitatagli. Un gol al quale aggunge una serie di giocate di alta scuola. Dal 76's.t. Belotti s.v.

Allenatore Iachini 6 - Rigoni escluso si affida alla formazione che l'anno scorso gli ha garantito il ritorno in A record su record, scelta vincente solo in parte con la squadra che ha il merito di portarsi in vantaggio, non riuscendo però ad infliggere il colpo di grazia agli avversari lasciando aperto l'incontro e venendo beffati nel finale. 

 

SAMPDORIA

Viviano 6 - Viene freddato da Dybala, non venendo praticamente mai impegnato nel corso della partita.

De Silvestri 6 - Si vede poco in fase di spinta, limitando molto la sua azione alla fase difensiva. 

Gastaldello 7 - Responsabile in minima parte per la rete messa a segno da Dybala, è sempre il più lucido della linea difensiva prezioso nell'offrire interventi in chiusura precisi. Regala il pari ai suoi nel finale. 

Regini 4,5 - E' sua la fetta più grossa delle responsabilità nel gol siglato da Dybala che rompe l'equilibrio iniziale, aggravando la sua posizione con l'espulsione per doppia ammonizione che lascia i suoi anche in inferiorità numerica.

Cacciatore 5,5 - Soffre quando Dybala si sposta nella sua zona di campo, risultando più incisivo in fase di spinta sull'out di sinistra. 

Soriano 6 - Riesce ad accendersi solo a tratti, riuscendo però in più di una circostanza a rendersi pericoloso dalle parti di Sorrentino. 

Palombo 5,5 - La sua partita sta tutta nel "soffocare" l'azione di Rigoni non permettendo al centrocampista avversario di dettare la manovra del gioco rosanero, offrendo un contributo sufficiente nella costruzione della manovra blucerchiata. Dal 75's.t. Bergessio s.v.

Obiang 6 - Sempre presente nel palleggio della sua squadra, offre soluzioni alternative al gioco offensivo della sua squadra con i suoi inserimenti in area di rigore avversaria. Dal 65's.t. Krsticic 5 - Mihajlovic lo getta nella mischia con la speranza di aumentare la qualità in mezzo al campo della squadra, ma li non riesce mai a prendere in mano il pallino del gioco e a illuminare la manovra, 

Sansone 5 - Ha pochi palloni giocabili nonostante il grande movimento fatto per liberarsi dalla marcatura dei centrali avversari. Viene sacrificato dopo l'espulsione di Regini, per permettere l'ingresso in campo di Silvestre. Dal 44'p.t. Silvestre 6 - Entra in campo con l'espulsione di Regini, non dovendo compiere particolari interventi in chiusura difensiva.

Okaka 6 - Fronteggia tutta la retroguardia avversaria pagando qualcosa sotto il profilo della lucidità in piena area di rigore, rendendosi comunque protagonista di una prestazione positiva.

Eder 6,5 - E' sempre il più pericoloso della sua squadra, insidioso quando parte palla al piede svariando da una parte del campo all'altra. 

Allenatore Mihajlovic 6 - La sua squadra viene punita da una disattenzione difensiva nel primo tempo, riuscendo comunque a rimanere in partita fino ala fine anche in inferiorità numerica. Un atteggiamento che paga e che porta i doriani ad uscire imbattuti dal Barbera grazie alla rete nel finale di Gastaldello. 

 

Arbitro  Tommasi 6 - Non mancano le insidie per il direttore di gara nel match del "Renzo Barbera". Corretta la decisione di annullare una rete a Gastaldello, per fallo subito dal centrale dei padroni di casa Terzi. Giusta anche la valutazione del direttore di gara in occasione del secondo giallo a Regini, con il tocco con la mano del difensore blucerchiato che ostruisce l'azione di Dybala lanciato a rete. 

 

TABELLINO  

PALERMO-SAMPDORIA  1-1

PALERMO: 70 Sorrentino; 6 Munoz, 19 Terzi, 4 Andelkovic; 3 Pisano, 15 Bolzoni, 27 Rigoni, 8 Barreto (cap.), 33 Daprelà; 20 Vazquez, 9 Dybala. A disposizione: 1 Ujkani, 68 Fulignati, 2 Vitiello, 5 Milanovic, 17 Ngoyi, 18 Chochev, 21 Quaison, 22 Bamba, 25 Maresca, 89 Morganella, 96 Bentivegna, 99 Belotti. Allenatore: Giuseppe Iachini. 

SAMPDORIA: 2 Viviano; 29 De Silvestri, 28 Gastaldello (cap.), 19 Regini, 86 Cacciatore; 21 Soriano, 17 Palombo, 14 Obiang; 12 Sansone, 9 Okaka, 23 Eder. A disposizione: 1 Da Costa, 96 Massolo, 6 Duncan, 7 Fedato, 8 Campana, 10 Krsticic, 18 Bergessio, 22 Rizzo, 24 Salamon, 26 Silvestre, 77 Wszolek. Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

Arbitro: Tommasi

Marcatori: Dybala(P) 7'p.t., Gastaldello(S) 91's.t.

Ammoniti: Daprelà(P), De Silvestri(S), Okaka(S), Rigoni(P)

Espulsi: Regini(S)




Commenta con Facebook