• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Chievo-Juventus, Allegri: "Champions primo obiettivo. Vidal? Resta"

Chievo-Juventus, Allegri: "Champions primo obiettivo. Vidal? Resta"

L'allenatore bianconero ha parlato alla vigilia dell'esordio in campionato di domani a Verona


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Jonathan Terreni

29/08/2014 13:10

CHIEVO JUVENTUS CONFERENZA STAMPA ALLEGRI / TORINO - Alla vigilia dell'esordio in campionato sul campo del Chievo, l'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, parla così in conferenza stampa delle principali news Juventus:

INFERMERIA - "Abbiamo 22 giocatori, siamo abbastanza per giocare una partita. Llorente e Giovinco hanno lavorato a parte ma comunque verranno in panchina e sono a disposizione. Spero di non doverli utilizzare. Lo spagnolo è stato tre giorni a casa per la febbre. Padoin si è allenato, il resto sta bene". 

LA PARTITA - "Siamo pronti per partire, con una partita difficile per varie cose, sia perchè è la prima sia perchè il Chievo è un avversario tosto da affrontare ma noi vogliamo fare bene e conterà l'approccio mentale. Mi hanno sempre rinfacciato il fatto di partire lento ma questo dipende un pò dalle coincidenze un pò da molte altre cose. Bisogna vedere anche come devi preparare la stagione in base ai primi impegni".

MODULO - "Dovrò valutare come ci schiereremo perchè il Chievo ha molte soluzioni offensive. Domani deciderò. Purtroppo Pirlo ha ricevuto questo colpo nel 'Trofeo TIM' e la risonanza ha confermato il danno. Il sostituto? Marchisio davanti alla difesa".

VIDAL & MERCATO - "Vidal domani partirà titolare; sta bene ma il ginocchio va gestito. E' un giocatore fondamentale alla Juventus e per questo rimane qui. Calciomercato? Parlo solo di quello che ho e non ci sono giocatori in uscita. Se c'è la necessita valuteremo con la società se fare qualcosa negli ultimi tre giorni".

GARANZIE E CONCENTRAZIONE - "Questo è un gruppo che si conosce da tre anni, quindi ho le certezze di avere un gruppo solido a livello caratteriale. C'è solo l'attesa di questa prima partita, ma la prima partita è sempre così, perchè ritorno dopo due, barra, tre mesi di sosta, le amichevoli pur importanti quanto siano, non valgono mai quello che può essere un campionato. Domani dobbiamo partire con grande concentrazione e attenzione e questa è la cosa più importante. All'inizio mi sentivo un po' arrugginito, ma mi riprenderò in fretta. Ho sentito subito mia questa squadra".

OBIETTIVO CHAMPIONS - "Non è un girone facile perchè ci sono i campioni dei rispettivi Paesi. Abbiamo visto lo scorso anno quanto può essere difficile. Questo però è il nostro principale obiettivo e dobbiamo passare ad ogni costo. Non è così scontato come sembra perchè sono squadre toste, con qualità e avanti nella condizione".

FANTASMA CONTE - "Ho sentito subito mia questa squadra. Abbiamo due filosofie diverse: non c'è bisogno di essere autoritari, l'importante è essere autorevoli. Gli ultimi tre anni sono entrati nella storia, ma non abbiamo crediti verso nessuno".

SCUDETTO - "Juve e Roma grandi favorite? Ci metto anche l'Inter. Sarà un campionato molto difficile".




Commenta con Facebook