• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Altre Europee > Punto Russian Premier League, risultati e classifica quarta giornata

Punto Russian Premier League, risultati e classifica quarta giornata

Lo Zenit balza in testa da solo, il CSKA va ko nel derby contro lo Spartak


Un momento di CSKA Mosca-Spartak (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

19/08/2014 16:11

PUNTO RUSSIAN PREMIER LEAGUE RISULTATI CLASSIFICA / MOSCA (Russia) – In Russia dopo solo quattro giornate il copione della Premier League rischia di essere già chiaro: lo Zenit San Pietroburgo si è messo in testa di ‘ammazzare’ il campionato, ed è già solo in testa. La squadra di Andrè Villas-Boas è a punteggio pieno, e il quarto sigillo arriva con una vittoria seppur striminzita sull’Ufa. Decisivo il gol su rigore del brasiliano Hulk, in una gara in cui la squadra dell’ex attaccante di Foggia e Bologna Igor Kolivanov non ha sfiguarato.

DERBY – Una vittoria di fondamentale importanza quella dei ‘Vagabondi’, specialmente in considerazione della caduta del CSKA Mosca nel derby contro lo Spartak. A decidere il match che rilancia in maniera decisa la squadra dello svizzero Murat Yakin dopo la pesante sconfitta contro il Krasnodar è una rete su rigore di Kombarov. Tre punti importanti in una delle partite più sentite del campionato che potrebbero dare linfa nuova a una squadra sempre ambiziosa ma che dopo aver dominato nel corso degli anni novanta non vince il titolo dal 2001.

SUPERDINAMO – A quota nove punti, oltre a CSKA e Spartak c’è anche un’altra squadra della capitale russa: la Dinamo conferma il suo ottimo momento andando a vincere sul campo dell'Arsenal Tula. I biancoazzurri sperano quest’anno di poter essere protagonisti fino alla fine non accontantandosi del ruolo dell’outsider, e le premesse sembrano esserci tutte.

STOP LOKOMOTIV – Chi invece non può gioire è la Lokomotiv, che non va oltre il apreggio sul pur non facile campo del Rubin Kazan. Ai ‘Ferrovieri’ non basta essere andati in vantaggio con un gol di Miranchuk per mantenere il secondo posto in classifica.

RISCATTO – Dopo un inizio semplicemente choc con 12 gol subiti in due gare rialza finalmente la testa la Torpedo Mosca: in trasferta contro l’Ural i ragazzi di Savichev ottengono con un perentorio 0-2 la prima vittoria dopo il ritorno in prima divisione, che vale tre punti vitali in ottica salvezza.

 

RISULTATI

Ural-Torpedo Mosca 0-2: 73’ Pugin (T), 90’ aut. Ottessen (T);

Zenit-Ufa 1-0: 31’ rig. Hulk (Z);

CSKA Mosca-Spartak Mosca 0-1: 61’ rig. Kombarov (S);

Arsenal Tula-Dinamo Mosca 1-2: 31’ Douglas (D), 45’ Kuranyi (D), 47’ Yershov (A);

Rubin Kazan-Lokomotiv Mosca 1-1: 26’ Miranchuk (L), 31’ Karadeniz (R);

FK Rostov-Krasnodar 0-2: 21’ Joazinho (K), 58’ Ahmedov (K);

Kuban-Amkar Perm 1-0: 91’ Bucur (K);

Terek Grozny-Mordovia 1-0: 69’ Ucjiev (T).

CLASSIFICA

Zenit San Pietroburgo 12 punti, Spartak Mosca 9, Dinamo Mosca 9, CSKA Mosca 9, Krasnodar 8, Lokomotiv Mosca 8, Kuban 8, Terek Grozny 7, Mordovia 4, Torpedo Mosca 4, Ufa 3, Rubin Kazan 3, Ural 1, Amkar Perm 1, FK Rostov 1, Arsenal Tula 1




Commenta con Facebook