• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Napoli-Athletic Bilbao, Hamsik: "Dobbiamo far sentire che giochiamo in casa"

Napoli-Athletic Bilbao, Hamsik: "Dobbiamo far sentire che giochiamo in casa"

Il giocatore azzurro ha presentato la sfida europea di domani


Marek Hamsik (Getty Images)

18/08/2014 12:11

NAPOLI HAMSIK CHAMPIONS / NAPOLI - "Non faremo calcoli, giocheremo la nostra partita senza pensare che questa può essere decisiva. Ma dobbiamo far sentire che giochiamo in casa. San Paolo come San Mames? Il San Paolo è sempre stato dodicesimo uomo, ci ha sempre dato una mano e ce la darà sempre. Obiettivo in Europa? Prima passiamo il turno e poi ci penseremo. Ci aspettavamo un avversario difficile, ma in Europa abbiamo fatto bene negli anni". Così Marek Hamsik, in conferenza stampa alla vigilia della partita contro l'Athletic Bilbao, valida per l'andata di play-off di Champions League, ha parlato ai giornalisti presenti.

BENITEZ - "Benitez conta tanto, conosce bene il calcio spagnolo e questo sarà importante. Sicuramente ci ha preparato bene e questo è importante. Ha fatto subito bene al primo anno sulla panchina del Napoli e dobbiamo aiutarlo a crescere ancora".

GIOCATORI DA TEMERE - "I più pericolosi penso siano Aduriz e Muniain. Penso che non verranno qui a difendersi e se la giocheranno in maniera aperta. L'Athletic è una squadra completa e moderna, è una squadra di tutti giocatori baschi e si conoscono da anni. Questa può essere la loro forza. Noi però possiamo competere con chiunque".

LA RESPONSABILITA' DI HAMSIK - "E' sempre responsabile giocare con la fascia da capitano, ma è importante che tutto il gruppo dimostri di essere forte. Un vantaggio giocare domani con un solo calciatore nuovo? Può essere un vantaggio avere un gruppo con solido con poche novità. I giocatori si conoscono e giocano insieme da tempo".

 

 

 




Commenta con Facebook