• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Napoli-Athletic Bilbao, Iraola: "Orgogliosi di sfidare chi può comprare chiunque"

Napoli-Athletic Bilbao, Iraola: "Orgogliosi di sfidare chi può comprare chiunque"

Il calciatore basco accende la sfida di Champions League contro i partenopei


Benitez e De Laurentiis (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

18/08/2014 08:34

NAPOLI ATHLETIC BILBAO INTERVISTA IRAOLA / NAPOLI - Andoni Iraola, 32enne esterno dell'Athletic Bilbao, ha rilasciato un'intervista a 'La Gazzetta dello Sport' alla vigilia della partita di Champions League contro il Napoli. Eccone alcuni estratti:

IDENTITA' - "Per noi è un motivo di orgoglio poter competere contro squadre che possono comprare ciò che vogliono al prezzo che vogliono. Ottenere certi risultati qui rende più felici che altrove. Spesso il discorso cade sulla cantera: siamo sicuri che dal nostro vivaio continueranno ad arrivare buoni giocatori. La chiave è avere fiducia nel nostro sistema. Non abbiamo complessi d’inferiorità".

PRESSIONE - "La pressione è la stessa. Certo, loro nelle ultime stagioni hanno giocato la Champions e noi no, però sappiamo quanto ci è costato arrivare fin qui".

CALCIO ITALIANO - "Da qui si notano soprattutto gli stadi vuoti. E’ li che la Serie A deve recuperare qualcosa".

NAPOLI CITTA' - "Preoccupato? No. Napoli ha i suoi problemi come altre città ma noi andiamo li a giocare a calcio. Non vedo perché debba succedere qualcosa. E poi a Napoli sono stato quest’estate e mi è piaciuta parecchio. Abbiamo passato due notti io e mia moglie, stavamo in un albergo vicino al porto e abbiamo fatto i turisti. Ha una pessima fama soprattutto per il tema della sporcizia, ma ha la sua magia".

LA PARTITA - "La chiave è non andare sotto perché il Napoli gioca bene in contropiede: se gli diamo l’opzione di chiudersi e agire con tranquillità al contrattacco ci fa male sicuro. Proveremo a pressare alto e imporre il nostro stile però ci vorrà attenzione".




Commenta con Facebook