• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Altre Europee > Punto Russian Premier League, risultati e classifica terza giornata

Punto Russian Premier League, risultati e classifica terza giornata

Crolla lo Spartak Mosca, Zenit San Pietroburgo e CSKA a punteggio pieno


Valbuena in azione (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

15/08/2014 22:43

PUNTO RUSSIAN PREMIER LEAGUE RISULTATI CLASSIFICA / MOSCA (Russia) – In Russia il campionato non si ferma nemmeno a Ferragosto, e va in scena il primo turno infrasettimanale della stagione. Il risultato senza dubbio più significativo è (l’inatteso) crollo dello Spartak Mosca sul campo del Krasnodar: gli uomini da quest’anno affidati all’ex tecnico del Basilea Murat Yakin escono sconfitti pesantemente per 4-0, un punteggio che ne ridimensiona inevitabilmente le ambizioni dopo un illusorio inizio condito da due vittorie nelle prime due gare di campionato.

COPPIA IN TESTA -  In vetta alla classifica restano solo due squadre a punteggio pieno, e con ogni probabilità si tratta delle compagini che lotteranno fino alla fine per il titolo. Lo Zenit San Pietroburgo di Andrè Villas-Boas vince anche sul campo dell’Ural grazie alle reti di Danny Rondon: il venezuelano, che ha ben figurato anche nei primi mesi nel club nella seconda parte della scorsa stagione, si sta rivelando un attaccante di grandissimo rendimento, come testimoniano i quattro gol realizzati nelle prime tre gare. Insieme a Hulk forma una coppia dal potenziale esplosivo che rischia di monopolizzare la Russian Premier League. Il CSKA però non molla, e battendo il Terek Grozny grazie a una rete del serbo Tosic lancia un importante segnale ai ‘Vagabondi’.

TERZO INCOMODO – Ma a Mosca non c’è solo il CSKA a sognare il titolo: dopo la tremenda delusione di maggio, quando ha visto sfumare in extremis la vittoria del campionato, la Lokomotiv Mosca si sta rialzando, e dopo il pareggio nella prima uscita ha inanellato due importanti vittorie. Anche la Dinamo ha grandi ambizioni, come dimostra il colpo Valbuena nelle ultime settimane di calciomercato: all’esordio dal primo minuto il francese ha trascinato i suoi nella vittoria contro l’Ufa con due assist.

PRIMO SORRISO – Dopo due sconfitte pesantissime arriva il primo, timido, sorriso per la Torpedo Mosca: la squadra che fu di Streltsov ottiene il primo punto dopo otto anni di assenza in prima divisione in casa contro l’Amkar Perm. Poco più di un brodino, ma considerati i dodici gol subiti nelle prime due uscite è già qualcosa.

RISULTATI

Torpedo Mosca-Amkar Perm 1-1: 43’ Rykov (T), 62’ Picuşceac (A);

Ufa-Dinamo Mosca 0-2: 31’ Samba, 61’ Kuranyi;

Ural-Zenit San Pietroburgo 1-2: 5’ Danny (Z), 36’ Acevedo (U), 74’ Rondon (Z);

Arsenal Tula-Rubin Kazan 0-0;

CSKA Mosca-Terek Grozny 1-0: 4’ Tosic;

Lokomotiv Mosca-Rostov 2-1: 5’ Kasaev (L), 21’ Samedov (L), 72’ Poloz (R);

Krasnodar-Spartak Mosca 4-0: 27’ Izmailov, 56’ Ari, 63’ Bystrov, 67’ Joazinho;

Mordovia Saransk-Kuban Krasnodar 0-0.

CLASSIFICA

Zenit San Pietroburgo e CSKA Mosca 9 punti, Lokomotiv Mosca 7, Dinamo Mosca e Spartak Mosca 6, Krasnodar e Kuban 5, Terek Grozny e Mordovia Saransk 4, Ufa 3, Rubin Kazan 2, Ural, Rostov, Amkar Perm, Arsenal Tula e Torpedo Mosca 1.




Commenta con Facebook