• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > Panchina Italia, contatto Tavecchio-Conte. Zaccheroni l'alternativa

Panchina Italia, contatto Tavecchio-Conte. Zaccheroni l'alternativa

L'ex allenatore della Juventus è il candiato più forte: senza accordo spazio all'ex ct del Giappone


Antonio Conte (Getty Images)
Marco Di Federico

12/08/2014 07:30

PANCHINA ITALIA FIGC LOTITO TAVECCHIO CONTE CT PRANDELLI / ROMA - Tra i tanti problemi che il neo presidente federale Carlo Tavecchio sarà chiamato in tempi brevi a risolvere c'è quello del nuovo ct della Nazionale. Compito molto delicato perchè, dopo il secondo Mondiale consecutivo nel quale neanche superiamo il girone, non si può sbagliare la scelta. Da settimane i rumors di calciomercato parlano di Antonio Conte come candidato numero uno a succedere a Cesare Prandelli. Ed in effetti l'ex allenatore della Juventus, campione d'Italia per tre anni consecutivi, è considerato l'uomo giusto per dare via alla rivoluzione azzurra, dopo aver portato avanti con successo la rinascita bianconera.

Già oggi Tavecchio proverà a portare avanti quella che sembra, sulla carta, una missione molto difficile se non impossibile. Secondo 'La Gazzetta dello Sport', nelle ultimissime ore lo scenario sarebbe però cambiato ed Antonio Conte sta pensando seriamente di diventare ct. Il primo contatto ci sarà in mattinata: prima di mezzogiorno il neo presidente federale telefonerà all'ex juventino proponendo un incontro.

Le richieste di Conte sono precise. Innanzitutto, non è un problema economico. Oltre alla cifra offerta dalla Figc di circa 1,7 milioni all'anno potrebbero esserci bonus o diritti d'immagine per fare salire il compenso. Soprattutto Conte vuole sentirsi al centro del nuovo progetto della Nazionale: chiederà che l'Italia abbia la stessa importanza dei club, che significa anche gestirla come un club, con la possibilità di convocare stage da lui considerati indispensabili.

Sempre secondo il quotidiano meneghino, Conte vuole poi un codice disciplinare rigoroso e senza eccezioni, la scelta dello staff e nessuna pretesa per la valorizzazione dei giovani: Conte vuole vincere subito. Il piano-B non porta a Roberto Mancini, osteggiato dal presidente della Lazio Claudio Lotito, ma ad Alberto Zaccheroni, che potrebbe essere affiancato da un tecnico più giovane come Fabio Cannavaro per facilitare i rapporti con i big. Il prossimo 18 agosto ne sapremo di più.




Commenta con Facebook