• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Genoa > Calciomercato, Preziosi: "Perin e Kucka pilastri del Genoa. Bertolacci e Pavoletti..."

Calciomercato, Preziosi: "Perin e Kucka pilastri del Genoa. Bertolacci e Pavoletti..."

Il numero uno del 'Grifone' ha fatto il punto sulle trattative della sua squadr


Enrico Preziosi ©Getty Images
Martin Sartorio (Twitter: @SartorioMartin)

10/08/2014 18:46

MERCATO MILAN GENOA PREZIOSI KUCKA PERIN GALLIANI/ ROMA - Forte dei Marmi è diventata la sede del calciomercato estivo. Nella località marittima, dove Adriano Galliani in questi giorni ha messo a segno gli ultimi colpi del calciomercato Milan chiudendo per Armero e Diego Lopez, è presente anche Enrico Preziosi. Il numero uno del Genoa ha fatto il punto sulle trattative della sua squadra parlando dei giocatori che tanto piacciano ai club di serie A. Il presidente del 'Grifone' ha definitivamente chiuso le porte ai rossoneri per Perin (non è un caso che il Milan abbia deciso di prendere Diego Lopez) e anche per Kucka, che in passato prima dell'infortunio era stato accostato al 'Diavolo': "Ormai sono diventati pilastri fondamentali per questa stagione - afferma a 'Sky Sport' -, rimandiamo all’anno prossimo qualsiasi tipo di trattativa".

Preziosi, poi, annuncia un colpo 'italiano' in difesa: "Questione di qualche ora o al massimo uno o due giorni, ma sono sicuro lo annunceremo prestissimo. Ed è molto probabile che sia un difensore che giochi in serie A. Qui ci sono dirigenti di molte squadre: Sassuolo, Inter, Milan, Torino. Magari con una di queste si può concretizzare qualcosa".

PAVOLETTI E BERTOLACCI - "Credo di aver chiuso il mercato, manca solo il difensore. Per Bertolacci si è fatto avanti il Parma ma con un'offerta non consona, perché io non posso privarmi di un giocatore importante per poi scambiarlo con qualcosa di meno importante. Non posso definire incedibile nessuno, ma quell'offerta non è sufficiente nemmeno per farmi solo pensare di cederlo".




Commenta con Facebook