• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Inzaghi: "Il club sa cosa voglio"

Calciomercato Milan, Inzaghi: "Il club sa cosa voglio"

L'allenatore rossonero ha parlato al ritorno dagli States


Pippo Inzaghi (Getty Images)

08/08/2014 12:53

MILAN INZAGHI DICHIARAZIONI / MILANO - All'arrivo a Malpensa dagli States, dove il suo Milan è stato impeganto in una tournée, l'allenatore rossonero Filippo Inzaghi ha rilasciato alcune dichiarazioni: "Non abbiamo avuto neanche un infortunio, e queste sono cose che possono capitare in una tournée in cui ci si allena poco e si gioca spesso - si legge sul sito ufficiale dei rossoneri - Abbiamo recuperato anche Menez, c'è solo questa botta per De Sciglio. Io e il mio staff siamo fiduciosi, leggiamo cose buone negli occhi dei giocatori. Noi dobbiamo arrivare alla prima giornata al cento per cento. Non dovevamo deprimerci dopo le prime partite, non dobbiamo esaltarci adesso dopo il 3-0. Dobbiamo pensare che la squadra deve migliorare. Valencia e Trofeo TIM saranno due impegni difficili, il nostro obiettivo è essere al meglio per la partita della Lazio.".

MERCATO - "La Società sa benissimo quali sono state le mie richieste e la Società è d'accordo con me, è giusto che di mercato parli il dottor Galliani. Abbiamo questa rosa, è competitiva. Se arriva qualcuno meglio, altrimenti abbiamo questa rosa. La prossima settimana arriverà De Jong, nel corso della stagione recupereremo Montolivo. Questa tournèe ha avuto tanti lati positivi. Abbiamo capito che giocatori come Niang, Cristante e Saponara possono stare qui e darci una grossa mano".

PAZIENZA - "Bisogna avere un po' di pazienza e non pretendere tutto subito. Dalla prima di Campionato daremo tutto quello che abbiamo e arriveremo nella posizione di classifica che ci meritiamo, questo i tifosi devono saperlo. Ci sono squadre più avanti, più consolidate. Ma la scoperta ad esempio di questi ragazzi che sembravano sul piede di partenza e invece staranno con noi, è una buonissima cosa. Daremo del filo da torcere a tutti. Questi ragazzi hanno cuore e hanno voglia di lavorare. Dobbiamo riconquistare i tifosi, ma lo faremo presto. Il regalo? Il Milan me lo ha già fatto, mettendomi ad allenare la squadra che ho sempre amato, vedo intorno a me una grandissima fiducia, sento quello che dicono i miei giocatori e questa è una emozione bellissima, tutto questo mi rende molto orgoglioso".

A.C.

 




Commenta con Facebook