• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, De Sanctis: "Scudetto? Parlerà il campo. Albertini figura ideale per Figc"

Roma, De Sanctis: "Scudetto? Parlerà il campo. Albertini figura ideale per Figc"

Il portiere giallorosso tornerà a disposizione di Garcia per l'inizio del campionato


Morgan de Sanctis (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

03/08/2014 17:40

ROMA DE SANCTIS TAVECCHIO / ROMA - E' una Roma super ambiziosa quella che si presenta ai nastri di partenza della nuova stagione. Gli ultimi colpi di calciomercato, unito all'addio di Conte alla Juventus, hanno ridotto la forbice fra i giallorossi e la squadra campione d'Italia per la corsa scudetto. Morgan De Sanctis, però, cerca di non esaltarsi troppo: "La rosa è strutturata e adeguata per le tre competizioni. L'ho detto in alcune situazioni pubbliche: tutto questo ottimismo attorno alla Roma è frutto di un lavoro eccezionale dello scorso anno e che è continuato ad esserci in estate. L'umiltà, comunque, deve essere alla base del nostro percorso - ha sottolineato l'ex portiere del Napoli a 'Roma Channel' - Salvo imprevisti dell'ultima ora sarò a completa disposizione di Garcia il 30 agosto. Il mister ha parlato di gerarchie, con lui ho parlato spesso, la stima è frutto di quello che succede sul campo".

ADDIO CONTE - "Conte era un elemento importantissimo. Però non canterei vittoria troppo presto, contano i giocatori. Dopo tre anni è anche normale cambiare, considero la Juve una squadra che conserva ancora un vantaggio rispetto alle altre, ma la Roma sta crescendo. Parlerà il campo".

PRESIDENZA FIGC - Non solo news Roma nei pensieri di De Sanctis. Il guardiapali giallorosso dice la sua anche sulla corsa alla presidenza della Federcalcio: "Con tutto il rispetto per Tavecchio e per quello che ha fatto nella sua lunga militanza nella Lega Nazionale Dilettanti e nella Figc, è chiarissima la situazione. Ci vorrebbe qualcosa di diverso, che noi calciatori  abbiamo individuato in Albertini. Crediamo che Demetrio sia la figura giusta per cambiare qualcosa - ha chiosato De Sanctis - Quando una persona è inadeguata non lo è solo perché ha dei demeriti particolari. La storia non ti può permettere di ricoprire un certo tipo di incarico. L'auspicio è che chi si riconosce nella candidatura di Tavecchio possa cambiare idea e prendere coscienza che la soluzione migliore è quella di Albertini".




Commenta con Facebook