• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Notizie > Grecia, Ranieri: "C'erano divergenze con il Monaco. Qui per rilanciare il movimento"

Grecia, Ranieri: "C'erano divergenze con il Monaco. Qui per rilanciare il movimento"

Il nuovo commissario tecnico della selezione ellenica racconta le prime sensazioni


Ranieri (Getty Image)

30/07/2014 08:03

GRECIA RANIERI MONACO / MILANO - Dal Monaco alla Grecia. Claudio Ranieri continua a viaggiare sulle panchine estere e, in un'intervista rilasciata a 'La Gazzetta dello Sport', racconta le prime sensazioni da nuovo commissario tecnico della selezion ellenica: "Adoro il mio lavoro. Estero? Devo ammettere che sono apprezzato. Dal '96 mi sento un allenatore europeo e la Francia mi ha dato più visibilità. Italia? Mai pensato: la Grecia mi aveva contattato prima del Mondiale, con Santos in scadenza, e avevo dato la mia parola. Avevo proposte da tre club, ma il presidente Sorris mi ha convinto. Ho mandato ampio per far ripartire il movimento. Qui c'è un fortissimo senso patriottico".

OBIETTIVI - "Ho già parlato con Torosidis e Samaras. L'obiettivo ovviamente è Euro 2016. Ho studiato molto, ma avrò poco tempo. Proverò un modulo più offensivo. Sono abituati a giocare bassi e ripartire, ma io preferisce le verticalizzazioni".

MONACO - "Non c'era più accordo sui programmi. Avevo chiesto 3-4 giocatori per crescere, il presidente la vedeva diversamente, poi ho capito il perché: ha venduto Rodriguez, forse Carrasco e Falcao. Il primo è un grandissimo giocatore ed un ottimo ragazzi, il secondo deve diventare un top".

L.P.

 




Commenta con Facebook