• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia, Beretta: "Non sono i club ad aver ucciso la Nazionale"

Italia, Beretta: "Non sono i club ad aver ucciso la Nazionale"

Il presidente della Lega di A respinge le accuse dopo il disastro in Brasile


Maurizio Beretta (Getty Images)

22/07/2014 10:29

LEGA SERIE A NAZIONALE BERETTA / ROMA - Maurizio Beretta difende le scelte dei club della Serie A, considerati i primi responsabili della crisi del calcio italiano ed in particolare della Nazionale dopo il disastro al Mondiale in Brasile. "Non sono i club ad aver ucciso la Nazionale. Sono sempre stati molto attenti alle richieste della Nazionale, che ora può sfruttare nove finestre a biennio, di dieci giorni l'una. - le parole del presidente della Lega di A al 'Corriere della Sera' - I club seguono con interesse, partecipazione e anche sacrificio le attività delle Nazionali, perchè si spostano molti giocatori. Inoltre la Lega di A ha dato immediata disponibilità ai due giorni per i famosi stage".

M.D.F..




Commenta con Facebook