• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Viaggi > Viaggi, aperto in Francia un parco a tema dedicato a 'Il Piccolo Principe'

Viaggi, aperto in Francia un parco a tema dedicato a 'Il Piccolo Principe'

Il capolavoro di Antoine de Saint-Exupéry sbarcherà anche al cinema a gennaio 2016


Il Piccolo Principe (Getty Images)

19/07/2014 16:13

A 71 anni dalla sua pubblicazione, “Il Piccolo Principe” ha venduto 145 milioni di copie nel mondo (16 milioni soltanto in Italia) ed è stato tradotto in più di 270 lingue e dialetti: dopo la Bibbia, è il libro più tradotto nel mondo. Ora, il capolavoro di Antoine de Saint-Exupéry è diventato anche un parco a tema per bambini.
La location è ovviamente la Francia, a Mulhouse, vicino al confine con la Germania. Ha aperto lo scorso 1 luglio 2014 e si espande per 24 ettari, è diviso in 31 aree di gioco e attrazioni che ricreano la fiabesca atmosfera del Petit Prince. Il parco viene definito "Il primo parco aereo", molto probabilmente per via delle sue due attrazioni principali: due grandi mongolfiere ferme al terreno che permettono ai visitatori di vedere il paesaggio montuoso dei Vosgi e dell'Alsazia da 150 metri d'altezza; inoltre il bar del parco è sospeso a 35 metri dal suolo. Il tema del volo non è un caso se si pensa che lo scrittore, padre del libro, Saint-Exupéry, era infatti un aviatore. Nel parco è presente anche un biplano come quello col quale scomparve l'autore nel 1944, precipitando nel Mar Tirreno nel pieno della Seconda Guerra Mondiale.

Passeggiando invece si possono ammirare delle volpi (forte richiamo a quella addomesticata dal principino) un cinema 3D, un planetarium, un roseto, la serra delle farfalle, un labirinto, delle giostre e tanto altro. Il parco divertimenti del Piccolo Principe prende il posto del Bioscope, un parco a tema incentrato sull'ambiente e sulla salute, chiuso nel 2012 dopo che in sei anni di attività aveva accumulato 28 milioni di euro di debiti.

“Il piccolo Principe” il prossimo anno sbarcherà anche sul grande schermo. Realizzato in animazione CGI e stop motion con un budget di 80 milioni di dollari, è forse il progetto di animazione più atteso del 2015-2016. L’uscita in sala è prevista per il primo gennaio 2016.
Lo staff raccoglie una crew di 250 talenti provenienti da Disney, Pixar e Dreamworks per tentare di realizzare un’eccellenza senza pari, tra questi: Peter De Sève (L’era glaciale, Mulan, A Bug’s life, Alla ricerca di Nemo), Lou Romano (Monsters & Co, Gli Incredibili, Up), Hidetaka Yosumi (Bolt), Bob Persichetti (Mostri contro alieni, Wallace & Gromit, Shrek 2, Il gatto con gli stivali), Jason Boose (Lilo & Stitch, Cars, Ratatouille, Wall-E, Up).
Nomi niente male anche per il cast di voci della versione originale: il premio Oscar Jeff Bridges (l'aviatore), Mackenzie Foy (la bambina), Rachel McAdams (la madre), James Franco (la volpe), il premio Oscar Benicio Del Toro (il serpente), il premio Oscar Marion Cotillard (la rosa), Paul Giamatti (il professore), Albert Brooks (l'uomo d'affari), Ricky Gervais (il presuntuoso), Bud Cort (il re). La voce del piccolo principe invece sarà di Riley Osborne.
In Italia il licensing sarà seguito direttamente dalla Lucky Red, con lo scopo di creare numerose sinergie anche a livello nazionale.

I valori del rispetto della persona e della diversità, della salvaguardia dell’ambiente, della pace, sono ancora attuali e vincono...ancora.

S.C.




Commenta con Facebook