• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Thohir: "Siamo superiori al Milan. Serie A? Ecco come può tornare al top"

Inter, Thohir: "Siamo superiori al Milan. Serie A? Ecco come può tornare al top"

Il presidente nerazzurro analizza i ricavi del club e fissa gli obiettivi futuri


Erick Thohir ©Getty Images
Lorenzo Polimanti

18/07/2014 12:08

INTER THOHIR RICAVI MILAN STADIO / GIACARTA (Indonesia) - Entrate, bilanci ed uno stadio sempre più funzionale. Le ultime news Inter arrivano dalle parole del presidente Erick Thohir che torna a parlare, ai microfoni di 'TopSkor', e si concentra sulle strategie per riportare in alto il club nerazzurro e non solo: "Difficile essere competitivi se non si aumentano le entrate. Siamo ancora dietro a club come Borussia Dortmund e Schalke 04. Se ci confrontiamo con il Milan, che gioca in Italia, nella stessa città e nello stesso stadio, al momento siamo superiori nelle entrate. Nel giro di due o tre anni puntiamo a risolvere i problemi finanziari. Dal quarto anno, poi, dovremo fare una valutazione: ristrutturare l'attuale impianto  o costruire un nuovo stadio. Se possibile non troppo grande, non da 80mila posto, ma 40-50 mila e da riempire sempre. Bisognerà poi fornire più servizi, anche per le famiglie. La Serie A ha perso appeal, non è più il top, ma può tornare ad esserlo. Con investitori stranieri come me e Pallotta il campionato ha una nuova visione. Bisogna puntare anche ad aumentare i ricavi derivanti dai diritti televisivi. Un trucco potrebbe essere spostare le partite ad orari più adatti per i mercati asiatici. La Serie A è molto aperta a queste idee, fin dal mio arrivo. Ma il campionato italiano è anche cultura e quindi va rispettato.

Thohir, poi, si sofferma sul calciomercato: "Stelle? E' chiaro, noi vorremmo prendere dei top player, ma bisogna essere realisti. Dobbiamo rispettare il Fair Play Finanziario e creare un gruppo che sia un mix di giovani ed esperti. In questo senso, abbiamo un grande settore giovanile e la prova è la vittoria del titolo Under 16. Non siamo un club di transizione, che fa crescere i giovani per poi cederli ed incassare. Vogliamo puntare sui nostri talenti e speriamo di portarne presto alcuni in prima squadra. Ho bisogno di comprensione in questo periodo di transizione. Abbiamo bisogno di tempo per fare investimenti. Giocatori indonesiani in Europa? Penso che prima dovrebbero passare per i settori giovanili europei perché il calcio è molto diversi. Negli Stati Uniti, ad esempio, abbiamo provato perché lì serve soprattutto forza fisica. In Europa, invece, oltre alla forza fisica serve anche tanta qualità".

 




Commenta con Facebook