• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, la presentazione di Albertazzi, Menez e Agazzi

Milan, la presentazione di Albertazzi, Menez e Agazzi

I tre nuovi acquisti rossoneri suonano la carica e lanciano Pippo Inzaghi



11/07/2014 12:42

MILAN PRESENTAZIONI ALBERTAZZI MENEZ AGAZZI / MILANO - Dopo la presentazione di Alex, tocca agli altri tre nuovi arrivati in casa Milan, Albertazzi, Menez e Agazzi, concedersi ai microfoni dei cronisti. 

AGAZZI - "Sono arrivato con grande umiltà. Sono a disposizione e mi farò trovare pronto se e quando mi chiameranno in causa. Sono cresciuto imitando Abbiati e posso solo migliorare. Ringrazio Campedelli per avermi permesso di stare in A con il Chievo ed ora che sono in una grande voglio dimostrare di meritarmelo. Nazionale? Penso solo al Milan. Inzaghi vuole riportare il Milan dove merita".

ALBERTAZZI - "Sono molto contento di essere qui. Ho fatto molte esperienze di vita e ora posso crescere e migliorare ancora. Spero di essere arrivato nel momento giusto, voglio giocarmi le mie carte e convincere Pippo, che ha molto entusiasmo e questo è fondamentale".

MENEZ - "Ho deciso di venire qui perché mi hanno voluto fortemente, mi hanno mostrato molta fiducia. Ci sono tutte le basi per far bene e anche per vincere il campionato. Abbiamo un grande allenatore. Psg? Esperienza fantastica, ma poi è arrivato Blanc e le cose sono cambiate. Devo sentire la fiducia dell'allenatore e del club per far bene. Con Ancelotti giocavo attaccante centrale, è da tempo che non gioco sulla fascia. Sono a disposizione del mister. Ai tempi della Roma ero giovane e ho commesso qualche errore. Ora sono cresciuto e sono più forte. Avrò la maglia '87'. Juventus? Nessuna trattativa, sono felice di essere qui. El Shaarawy è un grande giocatore. Ha avuto una stagione difficile a causa degli infortuni. Siamo due giocatori intelligenti e troveremo una soluzione insieme all'allenatore".

L.P.

 




Commenta con Facebook