• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, sprint finale tra Biabiany e Ibarbo

Calciomercato Inter, sprint finale tra Biabiany e Ibarbo

I nerazzurri vogliono completare subito l'attacco con l'arrivo di uno dei due esterni


Victor Ibarbo (Getty Images)
Marco Di Federico

10/07/2014 07:34

CALCIOMERCATO INTER IBARBO BIABIANY MAZZARRI / MILANO - In attesa di chiudere con il Rubin Kazan l'acquisto di M'Vila e di definire l'affare Medel il calciomercato dell'Inter si sposta sulla ricerca di un attaccante che possa completare il reparto a disposizione di Walter Mazzarri. In attesa del top-player da affiancare a Palacio ed Icardi.

Il tecnico toscano vuole una punta esterna che possa permettere all'Inter di giocare anche con i tre attaccanti: come riporta oggi 'TuttoSport', è ormai una sfida a due tra Victor Ibarbo e Jonathan Biabiany. Il 26enne colombiano del Cagliari, sfortunato protagonista al Mondiale dove si è fermato nei quarti di fihale contro il Brasile, è il preferito di Mazzarri per la sua duttilità tattica, ma convincere il neo patron Giulini non sarà facile visto che ha già detto no ad offerte vicine ai 18 milioni di euro presentate da Juventus e Atletico Madrid. Dal canto loro i nerazzurri possono però contare sulla carta Ruben Botta, il trequartista argentino che Ausilio potrebbe sacrificare per arrivare ad Ibarbo. Senza dimenticare che tra Inter e Cagliari ci sono comunque ottimi rapporti visti anche i recenti affari Benedetti, Crisetig e Longo.

Più facile trattare invece con il Parma per Biabiany, non fosse altro per la valutazione più bassa del francese, che i ducali hanno interamente riscattato dalla Sampdoria. Per Biabiany, che ha già giocato in nerazzurro dal 2004 al 2007 nel settore giovanile e nella stagione 2010-2011 in prima squadra agli ordini di Rafa Benitez, Ausilio mette sulo piatto uno tra Mbaye, Schelotto o Silvestre, più un conguaglio economico che non è però superiore ai 4 milioni di euro.

Mazzarri spera in ogni caso che uno dei due affari possa risolversi in tempi brevi, anche perchè l'Inter sarà impegnata nel play-off di Europa League ed avrà bisogno di attaccanti, considerato che a Palacio verrà giustamente concesso un periodo di riposo dopo il Mondiale.




Commenta con Facebook