• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Brasile 2014 > Brasile, Scolari: "Non ci aspettavamo questa catastrofe. Del futuro parleremo dopo sabato"

Brasile, Scolari: "Non ci aspettavamo questa catastrofe. Del futuro parleremo dopo sabato"

Il commissario tecnico si presenta in conferenza il giorno dopo il ko contro la Germania


Luiz Felipe Scolari (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

09/07/2014 19:33

BRASILE SCOLARI CONFERENZA GERMANIA MONDIALI / BELO HORIZONTE (Brasile) - Del futuro se ne parlerà dopo sabato: Felipe Scolari si presenta in sala stampa, insieme agli altri componenti della commissione tecnica, il giorno dopo la storica sconfitta del Brasile contro la Germania nella semifinale del Mondiale 2014. Il commissario tecnico verdeoro afferma: "Non ci aspettavamo questo risultato catastrofico: non avevamo lavorato male. Ci sono stati sei minuti di buio totale: non so cosa sia successo in questo tempo. Non abbiamo mai preso gol da calci piazzati ieri è stato il primo:  è stata una sofferenza per tutti, calciatori e staff tecnico. Futuro? Abbiamo un accordo con la federazione: fino a sabato pensiamo al campo, poi parlaremo e vedremo cosa fare. Cosa accadrà per i calciatori? Nulla, continueranno ad essere i giocatori che lavoreranno per il Brasile". 

Scolari poi continua: "Ora la cosa principale è la partita di sabato, visto che non possiamo più sognare il titolo. Questo gruppo comunque, pur tra tante difficoltà, è arrivato in semifinale. Devo ringraziare la mia squadra, i miei giocatori: hanno fatto un percorso e abbiamo perso una partita. Non abbiamo mantenuto lo stesso livello, ma c'eravamo preparati per vincere. Non abbiamo giocato come nella Confederations Cup, ma abbiamo mantenuto comunque un buon livello. Siamo comunque tra le prime quattro del mondo: abbiamo giocato la Confederetions Cup e l'abbiamo vinta. Abbiamo affrontato il Mondiale e siamo arrivati tra le prime quattro". 

Il ct del Brasile poi parla della finalina per il terzo posto: "Non giocare bene, non vincere potrebbe rendere peggiore quello che è successo ieri".

 




Commenta con Facebook