• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > L'Editoriale di Sugoni - Iturbe, Morata, Evra, Nastasic: il mercato della Juventus pronto al decollo

L'Editoriale di Sugoni - Iturbe, Morata, Evra, Nastasic: il mercato della Juventus pronto al decollo

Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di SkySport24


Alessandro Sugoni
Alessandro Sugoni

03/07/2014 10:00

EDITORIALE SUGONI ITURBE MORATA EVRA NASTASIC CALCIOMERCATO JUVE / MILANO - Ha ceduto. Incassato. Ed ora è pronta a scatenarsi. Il mercato della Juventus  è sempre in fermento. La 'Vecchia Signora', sempre protagonista.

Da Immobile sono arrivati 9 milioni e mezzo. Con la risoluzione delle comproprietà poi ne sono entrati altri 7.5. Infine è imminente il prossimo bonifico: stavolta firmato Al Jazira. Oggetto, Mirko Vucinic. Cifra 6 milioni di euro, a cui aggiungere i 6 lordi dell’ultimo anno di ingaggio del montenegrino. In totale fa 29. Una cifra con cui si può comprare, e bene. Puntando su una strategia che è la stessa con tutti. Prima convincere il giocatore, poi accordarsi con lui, infine provare a chiudere con i club.

Sono state le tappe – ad esempio - della trattativa Iturbe. Il giocatore vuole la Champions (quindi preferisce la Juve al Milan), ed ha già l’accordo con i bianconeri: 5 anni a 2 milioni a stagione. Forte di tutto questo, la Juve ora ne parlerà concretamente con il Verona, senza arrivare ai 30 milioni che chiedono i veneti. Magari mettendo sul piatto anche meno dei 28 prospettati dal Milan, che non molla pur sapendo di dover rincorrere.

Non potranno più raggiungere la Juve invece, tutte le squadre interessate a Morata. Lo ha chiesto il Monaco, lo vorrebbe il Wolfsburg. Ma il suo agente girerà l’Europa per ringraziare e dire no. A tutti. Perché il suo assistito un sì lo ha già detto alla Juve. E non cambia idea. Così come – sempre forte di questo e del fatto che a Madrid potrebbe arrivare addirittura Falcao – non cambia l’offerta bianconera. 15 più bonus. Su quelli (quali e quanti) si può ancora lavorare. Su quelli si sta lavorando. Come sul diritto di riacquisto del Real. Sulla cifra di partenza no.

Si lavora anche per far fronte all’assenza di Barzagli. Due-tre mesi. Non un’eternità, comunque un periodo piuttosto lungo, che gli farà saltare la preparazione e l’inizio della stagione. Quanto basta per sondare il mercato dei difensori. Tanti i nomi valutati, uno solo quello finito sul taccuino di Marotta e Paratici, alla voce obiettivi: Nastasic, difensore del Manchester City. Il problema è che gli inglesi lo hanno offerto alla Roma (insieme a 20 milioni) per Benatia. Offerta non ritenuta sufficiente. Quindi la Juve non è ancora fuori gioco. Anzi. A differenza delle altre trattative, impostate da tempo, questa è un’idea piuttosto recente. Quindi ancora nessun accordo definito con il giocatore.

Come con l’altro calciatore che potrebbe arrivare da Manchester: Patrice Evra. La Juve ci pensava quando era in scadenza. Poi lo United gli ha rinnovato il contratto di un anno, facendo valere una clausola unilaterale. La Juve gli offre un biennale a 3,5 milioni a stagione. E il giocatore ha già detto si. Ora bisogna capire se per gli inglesi sia un incedibile (difficile) o no. Anche perché lo scambio con il Sassuolo ha riportato Marrone a Torino e aperto un buco numerico a sinistra, con la partenza di Peluso. Ecco allora che presto potrebbe arrivare l’accelerata per Evra. Comunque dopo lo sprint per Iturbe e la corsa per Morata. Tutti giocatori che hanno già un accordo con una Juve davvero scatenata.




Commenta con Facebook