• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > ITALIANS MUNDIAL - Inler e Behrami a testa alta, flop Higuain

ITALIANS MUNDIAL - Inler e Behrami a testa alta, flop Higuain

I voti dei giocatori del nostro campionato, in campo nella massima manifestazione internazionale


Inler in azione (Getty Images)
Hervé Sacchi (Twitter: @hervesacchi)

02/07/2014 12:00

ITALIANS PAGELLE GIOCATORI SERIE A AI MONDIALI / ROMA - Ben ritrovati con lo speciale di Calciomercato.it, che oggi saluta altri rappresentanti della Serie A al Mondiale. E' il turno degli svizzeri, usciti dopo un brillante match contro l'Argentina, caratterizzato da sacrificio e personalità. Dopo aver perso in maniera larga contro la Francia, in pochi avrebbero immaginato che la Svizzera riuscisse anche solo a portare ai supplementari la disputa con l'Albiceleste. Peccato solo che sia arrivato il gol di Di Maria e che il colpo di testa di Dzemaili, al minuto 120, si sia stampato sul palo. Al centrocampista del Napoli non abbiamo assegnato voto per un esiguo minutaggio, ma sono comunque positivi quelli dei suoi compagni di club Inler e Behrami. Esce con la sufficienza anche lo juventino Lichtsteiner. Sei in pagella anche per gli altri 'scugnizzi' Mertens e Fernandez e per l'interista Palacio. Nell'Argentina è mancato invece il contributo di Gonzalo Higuain, ancora piuttosto lontano dal giocatore determinante visto a Madrid e a Napoli.

MARIANO ANDUJAR (Argentina - Catania) - In panchina.

HUGO CAMPAGNARO (Argentina - Inter) - In panchina.

FEDERICO FERNANDEZ (Napoli): voto 6 - Esce con una buona sufficienza, dopo alcune gare non propriamente all'altezza. Drmic, per sua fortuna, non lo tartassa in maniera costante. Attento, prende le misure al terminale offensivo elvetico senza doversi spaventare troppo.

LUCAS BIGLIA (Argentina - Lazio): s.v. - Solitamente inserito al termine dei tempi regolamentari, viene lanciato nel secondo tempo supplementare. Troppo poco per giudicarlo.

RICARDO ALVAREZ (Argentina - Inter) - In panchina.

RODRIGO PALACIO (Argentina - Inter): voto 6 - Entra a metà del secondo tempo al posto di Lavezzi. Buono l'approccio alla gara, risulta subito fastidioso per la linea difensiva della Svizzera. Sostiene la manovra e va vicino a trovare la rete in più di un'occasione. L'Argentina vince anche grazie alla palla che intercetta al minuto 117 e che fa partire il contropiede decisivo. 

GONZALO HIGUAIN (Argentina - Napoli): voto 5 - Ci si aspettava da lui una prova maggiormente determinata, rispetto alle gare precedenti. Non si sblocca, nonostante sia il titolare di questa squadra. Viene costantemente marcato, è vero, ma i suoi movimenti restano piuttosto prevedibili.

STEPHAN LICHTSTEINER (Svizzera - Juventus): voto 6 - Esce a testa alta, dopo una prova di grande sostanza. Abilissimo in fase difensiva, a sventare quasi tutti i pericoli. Peccato solo che dopo una partita di questo tipo sia lui a innescare il contropiede argentino, conclusosi con la rete di Di Maria.

VALON BEHRAMI (Napoli): voto 6,5 - Quando c'è da mettere agonismo e grinta, si può sempre contare su di lui. Tanta corsa, tanto sacrificio. Insomma, tutta roba che serve sempre quando di fronte hai gente come Messi, che sai da dove parte ma non dove terminerà la sua corsa col pallone ai piedi. Lui va un po' su tutti. E poco male se non è preciso in fase di impostazione,

BLERIM DZEMAILI (Napoli): s.v. - Ci limitiamo a non assegnargli un voto, ma chissà cosa avremmo potuto scrivere se quel pallone colpito di testa al 120' fosse entrato in porta anziché sbattere sul palo. Sorte avversa, per lui e per la sua Nazionale. Ci auguriamo solo che non segua l'esempio di Pinilla.  

GOKHAN INLER (Napoli): voto 6,5 - Nelle prime tre gare il suo apporto era preoccupante, anche e soprattutto per quella fascia con la C grande che porta al braccio. Contro l'Argentina lascia in ritiro la brutta copia di sé e riporta in auge un combattente capace di dirigere l'orchestra con ordine e personalità. Migliora nettamente la percentuale di passaggi riusciti, molti dei quali avrebbero dovuto trovare maggior fortuna.

DRIES MERTENS (Napoli): voto 6 - E' il classico giocatore che fino a questo momento ha tirato avanti la carretta, rispetto ad altri che, fino a ieri, non avevano fatto moltissimo. Ci sta allora che nel primo tempo non sia brillantissimo, ma che abbia un moto d'orgoglio nella ripresa. Viene sostituito al minuto 60, ma il suo Mondiale continua.

NELLA PROSSIMA EDIZIONE - Altra sosta per noi. Questa volta sarà di due giorni, considerando che né oggi né domani ci saranno gare in programma. L'appuntamento sarà dunque per sabato, quando avremo modo di parlare degli 'Italians' in campo nella serata di venerdì: Pogba e la sua Francia affronteranno la Germania di Klose e Mustafi, mentre il Brasile di Hernanes e Maicon cercherà di avere la meglio sulla Colombia dei vari Cuadrado, Zapata, Yepes, Zuniga, Guarin e Ibarbo.




Commenta con Facebook