• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Torino > L'Editoriale di Marchetti - Oggi parte il Torino: finite le vacanze, tutti al lavoro. Ecco i nuovi

L'Editoriale di Marchetti - Oggi parte il Torino: finite le vacanze, tutti al lavoro. Ecco i nuovi

Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di mercato di Sky Sport 24


Luca Marchetti
Luca Marchetti (@LucaMarchetti)

30/06/2014 17:27

EDITORIALE MARCHETTI TORINO ECCO I NUOVI / MILANO - Si rinizia. Senza perdere troppo tempo, ci sono i preliminari dell’Europa League da preparare.

E per affrontarli al meglio, nelle prossime ore arriveranno al ritiro del Torino due nuovi acquisti. Uno è Ruben Perez, centrocampista centrale dai piedi buoni. Ex nazionale U21 spagnolo. E’ di proprietà dell’Atletico Madrid, ma lo  scorso anno ha giocato nell’Elche (sempre in prestito). I granata lo prenderanno in prestito anche lui per mezzo milione di euro, e un riscatto fissato a 3,5.

E il mercato del Torino non finisce qui: prenderà anche un altro giocatore, Benassi, dall’Inter. Il ragazzo era già stato inserito nella trattativa D’Ambrosio. I due club avevano praticamente definito per la comproprietà. Poi è successo che la Lega ha deciso di eliminare il regime di compartecipazione. Ma per questa situazione ha fatto un’eccezione. Benassi andrà in comproprietà: come se il Torino avesse un diritto di riscatto. Unico strappo alla regola.

Al Torino manca ancora l’erede di Immobile. Il nome che piace di più è quello di Quagliarella, senza dubbio. Il problema è che costa molto sia di ingaggio che di cartellino: è a scadenza di contratto e per il Torino sono troppi 4 milioni di euro che chiede la Juventus. Quindi bisognerà aspettare che si abbassino le pretese. Un’idea è stata Bojan Krkic, potrebbe essere approfondita in seguito. Esattamente come Duvan Zapata del Napoli, che però rientrerebbe nel colpo di “contorno”.

Ritorno e non contorno sarebbe El Kaddouri. Petrachi ha già parlato con Mino Raiola, procuratore del giocatore, e con il Napoli. CI sono ottime probabilità che Omar torni a vestire la maglia del Torino.

Si aggiungerebbe così a chi è già arrivato: Sanchez Mino, direttamente dal Boca Juniors, Pontus Jansson, difensore preso parametro zero dal Malmoe che è stato nel giro della nazionale svedese, Jose Martinez, venezuelano giramondo (anzi gira Svizzera) attaccante esterno tanto giovane quanto rapido. E poi l’unico “conosciuto” Cristian Molinaro, che arriva da 6 mesi di Parma ( dopo un paio di stagioni nello Stoccarda).

Poi c’è da affrontare la questione Cerci. Il ragazzo ha offerte da ogni parte del mondo. E un obiettivo di mercato della Roma che negli ultimi giorni sembra aver cominciato ad insistere un po’ di più. Piace all’Atletico Madrid che da campione di Spagna vorrebbe migliorare ancora la sua qualità. Piace al Napoli che un attaccante esterno lo vorrebbe eccome. Piace ma se lo si vuole portare via da Torino, servono soldi. Almeno 20 milioni di euro, altrimenti non se ne fa nulla.

Sarà un possibile tormentone estivo. Nel frattempo però a Torino non ci pensano. Pensano a ripartire. Testa e sudore, per non perdere subito quell’Europa che è arrivata proprio oltre il tempo limite. Nonostante il rigore sbagliato proprio da Alessio nell’ultimo minuto dell’ultima giornata.

Si rinizia da qui, anche senza di lui (in vacanza, è appena rientrato dal Brasile). Con la speranza di riabbracciarlo ancora.




Commenta con Facebook