• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > PAGELLE E TABELLINO DI BRASILE-CILE

PAGELLE E TABELLINO DI BRASILE-CILE

La buona sorte e J. Cesar salvano la Selecao. Nella 'Roja' grande prova di Medel. Oscar, Fred e Jo: flop


J. Cesar riceve complimenti meritati (Getty Images)
Stefano Carnevali

28/06/2014 20:56

PAGELLE E TABELLINO BRASILE-CILE / BELO HORIZIONTE (Brasile) - Con tanta fortuna e con un super J. Cesar, il Brasile piega un ottimo Cile. Pessima prova per Fred, Jo e Oscar. Neymar e Hulk si vedono solo a sprazzi. La 'Roja' esce a testa altissima. Medel e Aranguiz impressionano, così come Bravo. Vidal è stanco. Sanchez gioca bene, ma sbaglia dal dischtetto. Sampaoli Ct di livello assoluto.

BRASILE
J. Cesar 8,5
 - Completamente inoperoso per 32', si inchina a Sanchez con qualche colpa. Autentico miracolo al 64'. Salvato dalla traversa su Pinilla al 120'. Straordinario nei rigori. Rivincita di un portiere dato per 'finito' troppo presto.
D. Alves 5 - Si conferma in difficoltà. Ha tanta voglia, ma commette numerosi errori. Perda palla con eccessiva facilità in uscita. Al 42' impegna Bravo dalla distanza. Alle sue spalle brividi fino al 90'. 
T. Silva 6 - Ancora una volta non ineccepibile. E' sempre costretto agli straordinari (da libero non programmato), per via dei posizionamenti approssimativi di Luiz e questo incide sulla sua lucidità. 
D. Luiz 6 - In dubbio fino all'ultimo, parte comunque titolare. Entra con l'ultimo tocco nell'azione dell'1-0 per la Seleçao. Censurabili i suoi 'rapporti' con gli avversari. Miracolosa chiusura su Aranguiz al 45'. Rischi in impostazione nel secondo tempo. Sicuro dal dischetto.
Marcelo 5 - Sua la prima palla gol per la Seleçao. Fa molta fatica, però, a difendere. Partecipa al pasticcio che porta al pareggio del Cile. Non riesce a 'schiantare' Isla. Anche lui prosciugato dall'interminabile stagione del Real Madrid? Rigore da brividi.
Fernandinho 5 - Comincia con un paio di interventi durissimi. Buona l'intesa con L. Gustavo. Via via si trova sempre meno a proprio agio. Dal 72' Ramires 5,5 - Delude anche lui. Non ha i tempi giusti, né la dovuta precisione. Meglio nel supplementare: tiene alta la squadra e riesce spesso ad accompagnare l'azione. 
L. Gustavo 5,5 - Si giova della presenza di Fernandinho (più efficace di Paulinho) e, oltre ai consueti compiti tattici, prova a inserirsi con maggior continuità. Con il passare dei minuti ha più problemi.
Oscar 4 - Incomincia largo a destra. In avvio è il meno positivo dei trequartisti di Scolari. Prosegue nell'anonimato fino al cambio. Dal 107' Willian 4,5 - Male anche lui. Sente la pressione, si deresponsabilizza in ogni modo. Calcia un rigore orribile. 
Neymar 6,5 - In avvio parte alle spalle di Fred. Sente la partita come raramente ha dimostrato e, in avvio, sbaglia qualche scelta di troppo. E' però l'unico uomo in campo in grado di spaccare il gioco in ogni azione. 'Vola' con eccessiva facilità ad ogni contrasto. Con il passare dei minuti privilegia un po' troppo l'azione personale. Emarginato per gran parte del secondo tempo. Perfetto dal dischetto.
Hulk 6,5 - Largo a sinistra, non ha la possibilità di accentrarsi e calciare. Gioca comunque un bell'avvio: tante progressioni e altrettanti ripiegamenti. Dormita incredibile sull'azione del pareggio cileno. Al 55' segna un gol fortunoso che Webb annulla punendo il controllo col braccio largo. Nel secondo tempo, sempre a sinistra, è comunque uno dei pochi brasiliani a provarci sempre. Vicino al gol all'83'. Comincia alla grande anche i supplementari, sostituendosi in pare a Neymar. Pericoloso anche al 103'. Rigore bruttissimo.
Fred 4,5 - Si vede per la prima volta al 39' quando spara alto dal limite dell'area piccola. Lavorerà per la squadra, ma dà troppo poco in fase di finalizzazione. 'Bruttissimo' anche al 43' a al 45'. Non riesce nemmeno a farsi servire dai compagni. Dal 64' Jo 4,5 - Fa addirittura peggio di Fred quando, al 75', fallisce un'occasione clamorsa. Tocca qualche pallone in più, ma sbaglia sempre malamente. Impressionante come si faccia 'maltrattare' sul piano fisico da tutti i difensori avversari. Riesce a fare qualcosa solo quando è servito con palloni bassi e filtranti. Malissimo al tiro. 
All: Scolari 5 - L'atteggiamento del Brasile è buono, ma sembra mancare un po' di organizzazione, soprattutto difensiva. Il gol incassato è un vero pasticcio. Discutibile anche lo schieramento dei suoi tre trequartisti. La Selçao fa la partita, ma soffre ogni ripartenza cilena. Il gol annullato a Hulk taglia le gambe alla Seleçao che gioca un brutto secondo tempo. Non c'è gioco: solo individualità. Anzi, quasi solo Neymar. Finale buono, ma 'di nervi'. Supplementari gestiti meglio, ma sempre con soluzioni sporadiche.

CILE
Bravo 7 - Deve disinnescare numerose palle velenose e si disimpegna molto bene. Uscita da brividi al 36'. Bell'intervento al 42' su D. Alves. Grande parata su Hulk all'83'. Si ripete al 103'. Fa il suo ai rigori,
Silva 6 - Dalle sue parti impreversa Hulk. Poco protetto da Isla, vive un primo tempo decisamente difficile. Miracolosa deviazione sul colpo di testa di Neymar al 35'.
Medel 7 - Gioca nonostante i problemi muscolari: è troppo importante per la difesa della 'Roja'. Comanda il reparto con autorità. Rapido, attento e buon saltatore. Non si fa mai sorprendere. Mai. Alza bandiera bianca al 108', ma è stata una grande partita. Dal 108' Rojas 6 - Fa il suo nel finale. 
Jara 6 - In avvio tiene bene, ma sbaglia posizionamento e intervento in occasione dell'autogol vantaggio del Brasile. Poi prosegue cancellando Oscar. Rigore sfortunato.
Isla 5,5 - Da subito in difficoltà: Hulk lo 'svernicia' più volte. Dopo il pareggio migliora, ma l'attaccante dello Zenit lo infastidisce costantemente. 
Aranguiz 7 - Dovrebbe dettare i tempi di gioco e rompere il ritmo brasiliano. Non facile per come è la configurazione della mediana brasiliana. Ha la palla del 2-1 nel recupero del primo tempo, ma si fa chiudere. In caduta, va vicinissimo al gol al 64'. Nel finale, in più occasioni, fa ammattire la difesa avversaria. Incursore pericolosissimo. Gran rigore. 
Diaz 6 - Tiene bene le distanze tra centrocampo e difesa. Filtro costante e palleggio preciso. Impressiona per il 'fastidio' che porta ai centrocampisti del Brasile senza soluzione di continuità.
Mena 6 - Dopo un avvio più che complicato, capisce che D. Alves è tutt'altro che preciso e comincia a puntarlo con successo. Troppi errori al cross. Salvataggio fondamentale su Jo al 75'.
Vidal 6 - Fa fatica. Cerca di dare appoggio alle punte, ma è a lungo fuori dal gioco. Meglio nella ripresa: non migliora in termini dinamici, ma è posizionato meglio e gioca sempre a due tocchi. Dall'87' Pinilla 6 - Sostituisce lo sfiancato Vidal e cerca di dare un po' di peso all'attacco della 'Roja'. Lotta su tutti i palloni, anche se non ha vere occasioni per calciare in porta. Non è sempre lucido nella gestione del pallone. Al 120' colpisce una traversa clamorosa. Non un bel rigore.
Sanchez 6,5 - Quando punta Marcelo fa sempre male. Si accende un po' poco in avanti, ma il suo sacrificio in ripiegamento è esemplare. Troppi errori di palleggio anche banali. Bello l'assit per Aranguiz al 45'. Imprendibile, anche se spesso troppo lontano dalla porta. Calcia un brutto rigore. 
Vargas 6,5 - Fa da punto di riferimento, nonostante un fisico tutt'altro che imponente. Sempre famelico, ha il grande merito di credere nell'errore del duo Hulk-Marcelo e innesca Sanchez per il pari cileno. Grande occasione non sfruttata in avvio di ripresa. Dal 56' Gutierrez 5,5 - Si piazza tra mediana e attacco (per liberare Vidal), ma fa rimpiangere il compagno. Meglio quando ripiega. 
All: Sampaoli 8 - Squadra compatta e molto organizzata. Limitare l'entusiasmo del Brasile, però, è tutt'altro che facile. La 'Roja', comunque, fa giocare gli avversari e, in ogni ripartenza, è pericolosissima. A tratti, nella ripresa, dopo il gol annullato a Hulk, è addirittura il Cile a controllare il gioco. Un po' di fatica nel finale. Sofferenza anche nei supplementari. 

Arbitro: Webb (Ing) 7,5 - All'11' Vargas va giù in piena area, lui fa correre. Al 13' è Hulk ad andare giù e si gioca di nuovo. Situazioni simili, con gli attaccanti che si lasciano andare troppo facilmente. Probabilmente ci stava un giallo a Neymar, dopo 23'. Grande personalità al 55': annulla il gol di Hulk per un controllo di braccio che non è evidente, ma pare esserci. Le uniche imprecisioni sono un fallo (con giallo annesso) fischiato a D. Alves nell'ultimo minuto del primo tempo supplementare e una mancata punizione a favore di Neymar nel secondo supplementare. Visto il coefficiente di difficoltà della partita, davvero inezie. Sempre vicinissimo. Tanta personalità. 

BRASILE-CILE 1-1 (4-3 d.c.r.)
BRASILE (4-2-3-1):
J. Cesar; D. Alves, T. Silva, Marcelo; Fernandinho (72' Ramires), L.Gustavo; Oscar (107' Willian), Neymar, Hulk; Fred (64' Jo). All: Scolari
CILE (3-4-1-2): Bravo; Silva, Medel (108' Rojas), Jara; Isla, Aranguiz, Diaz, Mena; Vidal (87' Pinilla); Sanchez, Vargas (56' Gutierrez). All: Sampaoli
Arbtiro: Webb (Ing)
Marcatori: 18' D. Luiz (B); 32' Sanchez (C)
Ammoniti: 16' Mena, 40' Silva, 102' Pinilla (C); 55' Hulk, 60' L. Gustavo, 94' Jo, 104' D. Alves (B)
Espulsi
Note:
Rigori: D. Luiz: GOL; Pinilla: PARATO; Willian FUORI; Sanchez: PARATO; Marcelo: GOL; Aranguiz: GOL; Hulk: PARATO; Diaz: GOL; Neymar: GOL; Jara: PALO.




Commenta con Facebook