• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO – Napoli, Perisic: dal Mondiale con furore

TATTICA DEL MERCATO – Napoli, Perisic: dal Mondiale con furore

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sull'attaccante del Wolfsburg


Ivan Perisic (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

27/06/2014 15:09

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO NAPOLI PERISIC WOLFSBURG BENITEZ / ROMA- Il Mondiale 2014 sta entrando nel vivo ed offre spunti importanti per il calciomercato. Rafa Benitez ed Aurelio De Laurentiis infatti stanno progettando il Napoli 2014/2015 , che dovrà essere pronto a breve per via dell'impegno nei preliminari di Champions League nella seconda metà di agosto. Proprio dalla rassegna iridata arriva un nome che scalda il pubblico partenopeo. Si tratta del croato Ivan Perisic, esterno d'attacco del Wolfsburg di grande qualità, autore di due gol che non hanno potuto evitare l'eliminazione al primo turno dei 'Vatreni'. Come raccontato a Calciomercato.it dal suo procuratore Tonci Martic, il profilo di Perisic è quanto mai attuale per il calciomercato Napoli

BIOGRAFIA – Ivan Perisic nasce a Spalato, in Croazia, il 2 febbraio del 1989. Cresciuto nel settore giovanile dell'Hajduk, si trasferisce in Francia dove viene acquistato dal Sochaux, che lo inserisce nel proprio vivaio. Nel gennaio 2009 viene prestato ai belgi del Roeselare, con cui ben figura. In quella stessa estate viene acquistato a titolo definitivo dal Bruges, squadra tra le più importanti del campionato belga. Con il club neroblu gioca due stagioni ad alto livello e viene notato da Juergen Klopp che lo acquista per il suo Borussia Dortmund. Con la maglia giallonera vince il campionato e la coppa nazionale, ma non riesce a ritagliarsi uno spazio da protagonista. Decide dunque di cambiare aria e nel 2013 passa al Wolfsburg, dove diventa subito una pedina fondamentale. Perisic ha debuttato nella nazionale croata nel 2011 sotto la gestione di Slaven Bilic e può contare 32 presenze e 5 gol, con la partecipazione all'Europeo 2012 ed al Mondiale 2014.


CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE – Alto 1,87 per 79 kg, fisico longilineo ed asciutto, destro naturale. Perisic è uno dei giocatori più interessanti emersi dalla prima fase del Mondiale brasiliano. E' un esterno offensivo, capace di giocare su entrambe le fasce oppure da trequartista. Il suo ruolo ideale è quello di mezza punta di sinistra in un 4-2-3-1(sistema di gioco in cui può ricoprire tutte e tre le posizioni dietro alla punta centrale) oppure di esterno d'attacco in un 4-3-3. E' un giocatore dotato di grande fisico (ha la stazza del centravanti) e con una tecnica personale davvero notevole. Bravissimo nel dribbling e nell'uno contro uno, è un'autentica spina nel fianco per le difese avversarie. E' imprevedibile: sapendo giocare con entrambi i piedi e su entrambe le corsie può creare la superiorità numerica sulla fascia servendo assist (fondamentale nel quale eccelle) ai compagni, oppure accentrarsi per andare alla conclusione, essendo un ottimo realizzatore, con un tiro da fuori micidiale. Nonostate la giovane età si tratta di un elemento esperto, avendo già calcato diversi campionati europei e avendo giocato tornei importanti tra club e Nazionale. La discontinuità è il suo tallone d'Achille.


E' UN GIOCATORE ADATTO AL NAPOLI? - Ivan Perisic è un giocatore pronto per la Serie A, con il Napoli di Rafa Benitez che sembra adatto a lui. Il 4-2-3-1 del tecnico spagnolo infatti è perfetto per un giocatore offensivo come il croato, che potrebbe giocare come esterno offensivo di sinistra, di destra oppure come trequartista atipico. Tuttavia farebbe fatica, almeno all'inizio, a strappare un posto da titolare vista l'affollamento in quella zona del campo con Lorenzo Insigne, Dries Mertens, Marek Hamsik, Goran Pandev e José Callejon che hanno dimostrato di saper far funzionare la macchina da gol partenopea. La spesa per Perisic (che dopo il Mondiale non sarà ceduto a prezzo di saldo) dunque potrebbe essere considerata superflua, specialmente tenendo conto delle necessità delNapoli in altri ruoli della difesa (un centrale ed un terzino destro) o del centrocampo, dove servono nuove energie.


 




Commenta con Facebook