• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Brasile 2014 > ITALIANS MUNDIAL - Klose sprint, ma che errore per Mertens

ITALIANS MUNDIAL - Klose sprint, ma che errore per Mertens

I voti dei giocatori del nostro campionato, in campo nella massima manifestazione internazionale


Miroslav Klose stringe la mano a Tim Howard (Getty Images)
Hervé Sacchi (Twitter: @hervesacchi)

27/06/2014 12:17

ITALIANS PAGELLE GIOCATORI SERIE A AI MONDIALI / ROMA - Ultimo appuntamento con lo speciale di Calciomercato.it della fase a gironi del Mondiale 2014. Ieri di fatto si è completato il programma degli ottavi di finale con la Germania di Klose e Mustafi che passa al primo posto e si porta dietro anche gli Stati Uniti. Dal girone G restano fuori gli 'Italians' del Ghana (Essien, Muntari, Acquah, Asamoah e Badu) assieme al lusitano Postiga. Prossimamente, ritroveremo invece il belga Mertens e gli algerini Mesbah, Ghoulam, Taider e Yebda, i quali andranno ad affrontare la selezione di Loew agli ottavi.

La prima notizia è che non ci sono insufficienze. Tutti gli 'Italians' in campo ieri hanno fatto bene. Un mezzo punto in più va a Miroslav Klose capace di dare una discreta scossa alla Germania, portando maggior peso all'attacco rispetto a quanto fatto da Podolski nella prima frazione. Un mezzo punto in più poteva essere anche sulla pagella di Dries Mertens che, complice il gol divorato nel primo tempo, porta al classico arrotondamento per difetto. Ma andiamo ora a controllare valutazioni e voti dei rappresentanti della Serie A in campo ieri.

SHKODRAN MUSTAFI (Sampdoria) - In panchina.

MIROSLAV KLOSE (Lazio): voto 6,5 - Il suo Mondiale continua, di fatto ha la possibilità di migliore il suo record e staccare Ronaldo. Nella partita contro gli Stati Uniti è entrato a inizio ripresa, dimostrando grande voglia e applicazione, anche se questo risulta essere il quarto Mondiale della sua carriera e non ha certo bisogno di mettersi in mostra. Forse dopo una finale persa e una semifinale, sente che può essere la volta buona...

MICHAEL ESSIEN (Milan) - In panchina.

SULLEY MUNTARI (Milan) - Non convocato.

AFRIYIE ACQUAH (Parma): s.v. - Entrato a meno di un quarto d'ora dalla fine, ha avuto poco spazio per mettersi in mostra.

KWADWO ASAMOAH (Juventus): voto 6 - Il suo assist per il gol di Gyan sarà un ricordo fine a sé stesso. Il Ghana esce e fa un passo indietro rispetto ai piazzamenti ottenuti in Germania e Sudafrica. Per quanto riguarda l'esterno juventino, viene poco sfruttato in quanto la manovra si sviluppa maggiormente sulla corsia opposta. Come nelle recenti prestazioni, si vede che non è avvezzo al ruolo di terzino. Da questo punto di vista, ora può tornare a Torino dove Conte sa come farlo rendere al massimo.  

EMMANUEL BADU (Udinese): voto 6 - Trova spazio sulla mediana e tutto sommato disputa una gara accorta in fase di interdizione. Recupera palloni e compone un tandem interessante assieme a Rabiu.

HELDER POSTIGA (Lazio) - Infortunato.

DRIES MERTENS (Napoli): voto 6 - Bisogna perdonargli l'errore, ma resta comunque una macchia sulla gara contro la Corea del Sud. Ha il merito di essere come sempre l'uomo più pericoloso della sua selezione, salvo poi essere sostituito al minuto 60' dal giovane Origi.

FAOUZI GHOULAM (Napoli) - In panchina.

SAPHIR TAIDER (Inter) - In panchina.

HASSAN YEBDA (Udinese): voto 6 - Entra al minuto 71' per dare man forte al centrocampo algerino. Composto e impegnato, svolge quello che gli si chiede con ordine. Il suo Mondiale, e quello dei suoi compagni, non è ancora finito.

DJAMEL MESBAH (Livorno): voto 6 - Lo avevamo detto che la buona prestazione nella scorsa gara contro la Corea del Sud avrebbe potuto rovesciare le gerarchie del ct Halilhodzic e così è stato. Il terzino di proprietà del Parma è stato schierato nuovamente titolare al posto di Ghoulam. Forse avrebbe potuto meglio in fase di spinta, dove è mancata la qualità per mettere in mezzo cross interessanti.

NELLA PROSSIMA EDIZIONE - La nostra rubrica si prende una pausa. Il programma del Mondiale presenta una giornata di sosta e, dunque, l'appuntamento con 'Italians' tornerà domenica. E sarà un appuntamento davvero da non perdere, visto che ritroveremo ben sedici 'Italians' nelle rose di Brasile, Cile, Colombia e Uruguay.




Commenta con Facebook