• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Genoa > L'Editoriale di Marchetti - I gioielli di Genova: quando le intuizioni ti portano lontano

L'Editoriale di Marchetti - I gioielli di Genova: quando le intuizioni ti portano lontano

Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di mercato di Sky Sport 24


Luca Marchetti
Luca Marchetti (@LucaMarchetti)

27/06/2014 10:46

EDITORIALE MARCHETTI GIOIELLI DI GENOVA / MILANO - Se avesse potuto, Preziosi, se lo sarebbe tenuto Sturaro. Perché, lui ne è convinto: il prossimo anno lo avrebbe venduto a 40 milioni di euro. Ma in provincia non puoi sempre permetterti di fare quello che vorresti. E allora quando arriva la Juventus con una proposta superconvincente, sei costretto a cedere. Per rimettere a posto i conti e per creare quell'effetto volano che ti permette poi di continuare a crescere. Tanto più che già dopo una stagione in Serie A, su Sturaro si era fiondata la Roma: pensate, se ci fossero state ancora le comproprietà, il giocatore invece che bianconero sarebbe stato giallorosso...La 'Vecchia Signora' ha bruciato tutti e ha messo le mani ancora una volta su un Under21.

Ma i gioiellini genovesi non sono finiti qui. Pensate sempre alla Juve. Con i "cugini" della Sampdoria hanno in comproprietà Manolo Gabbiadini (una trattativa lunghissima nei giorni in cui le compartecipazioni dovevano essere risolte) e continuano a strizzare l'occhio a Mustafi, ora protagonista al Mondiale 2014 con la nazionale tedesca. Anche lui giovanissimo, anche lui già protagonista nel nostro campionato.

E sempre per rimanere in casa blucerchiata ci sono due centrocampisti al centro di tantissime attenzioni. Entrambi nati (calcisticamente, ma non solo) all'estero: Soriano e Obiang.

Ma di giocatori appetibili ce ne sono anche fra i rossoblu. Intanto Perin: gli 8 milioni che ha messo sul piatto il Bayern per Preziosi non bastano. Mattia ora ci penserà su (visto che comunque ci sarebbe da accettare il ruolo da secondo) la trattativa non è chiusa ma neanche scontata. Esattamente come quella per Gilardino in Cina: gli ostacoli nascono un giorno dopo l'altro, le difficoltà sono sempre presenti. È vero che i soldi cinesi possono spianare tutto, ma ci potrebbe volere più tempo del previsto e da quello che filtra dalla Cina (o da Viareggio), Lippi potrebbe non avere più tutta questa pazienza.

Peraltro non sono finiti qui i giocatori-vetrina del Genoa interessanti in ottica calciomercato. Vrsaljko è uno dei giocatori che da più tempo è al centro di attenzioni da parte di Inter e Fiorentina. Ora alla corsa si iscrive anche il Sassuolo che probabilmente non ha lo stesso appeal delle altre due, ma che ha una solidita economica non indifferente e una grande ambizione. Poi c'è Fetfatzidis, De Maio (obiettivo di mercato della Lazio), Konate (che piace al Verona).

Voi direte: solo cessioni. No, non sia mai. Sia Genoa che Samp avranno la forza e la competenza di trovare altri giocatori in grado di stupire, ma soprattutto avranno la capacità di rigenerare chi sembrava perso. L'aria di Genova fa bene. Fa crescere, fa migliorare, ti fa riprendere...




Commenta con Facebook