• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Italia, Raiola: "Balotelli è disperato. Il Milan? Se per la Berlusconi è sostituibile..."

Italia, Raiola: "Balotelli è disperato. Il Milan? Se per la Berlusconi è sostituibile..."

L'agente dell'attaccante rossonero ha detto la sua sulla polemica post-Mondiale


Balotelli (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

27/06/2014 09:09

MILAN ITALIA BALOTELLI RAIOLA / ROMA - Dopo la fragorosa polemica esplosa come un bubbone dopo l'eliminazione dell'Italia dal Mondiale brasiliano, Mino Raiola ha voluto dire la sua riguardo il suo assistito Mario Balotelli in un'intervista concessa a 'La Gazzetta dello Sport': "E’ vergognoso prendersela con il solo Balotelli: questa sì che è mancanza di equilibrio, specchio di un Paese in cui il calcio è morto".

FALLIMENTO - "Ma qualcuno in Italia pensava davvero di vincere il Mondiale? Io non mi sono stupito di questo fallimento. In Europa i nostri club non vincono più, come poteva la Nazionale fare il miracolo? Distinguiamo il calcio giocato dai nostri problemi veri. Non giudico le persone, non conosco Prandelli ma la sua idea tattica era perdente. Come si può pensare di vincere con un solo attaccante in campo? Anche la Costa Rica ne schierava tre".

BALOTELLI - "E’ triste, anzi disperato. Solo Galliani lo ha tutelato mentre dalla Figc silenzio assoluto. Invece lui non ha accusato nessuno, semmai è depresso perché sa di non essere riuscito a esprimere tutto il suo talento".

RAZZISMO - "Lui mi ha spiegato che ha risposto ad una contestazione precisa, credo abbia parlato con dignità. Ricordiamo che lui ha scelto di essere italiano. Non lo è per caso come chi magari ora lo critica. Ed è orgoglioso di questa sua scelta".

FUTURO AZZURRO - "Mario ha sempre risposto alle convocazioni con entusiasmo. Per lui è il massimo giocare per l’Italia. Ma non dipende da lui. Se dovessi credere alle critiche magari il prossimo c.t. non lo chiama…".

MILAN - "Mario sta dove gli vogliono bene. Apprezzo le frasi di Galliani, ma ora voglio rispondere anche a quelle di Barbara Berlusconi. Se per lei è sostituibile, mi chiami in sede e una soluzione la troviamo: come sono abituato a fare. Ricordo che Mario aveva altre offerte importanti. Lui al Milan c’è per cuore, lei non lo so".

 




Commenta con Facebook