• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Coppa Italia > Scontri Coppa Italia, è morto il tifoso del Napoli Ciro Esposito

Scontri Coppa Italia, è morto il tifoso del Napoli Ciro Esposito

Si è spento a causa di un'insufficienza multiorganica non rispondente alle terapie mediche


Scontri Coppa Italia (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

25/06/2014 07:20

SCONTRI COPPA ITALIA MORTO CIRO ESPOSITO / ROMA - Ciro Esposito non ce l'ha fatta. Il tifoso del Napoli ferito a colpi di pistola nelle ore precedenti la finale di Coppa Italia tra il club partenopeo e la Fiorentina è morto al policlinico 'Agostino Gemelli' di Roma, dove era ricoverato dallo scorso 3 maggio.

Secondo una nota diffusa da Massimo Antonelli, direttore del Centro rianimazione del Policlinico capitolino, a causare la morte di Ciro Esposito è stata "un'insufficienza multiorganica non rispondente alle terapie mediche e di supporto alle funzioni vitali". Il professor Antonelli, a nome di tutto il reparto ha voluto esprimere "profondo cordoglio e la vicinanza ai genitori di Ciro in questo momento di dolore per la perdita del proprio figlio".

Le condizioni del giovane ragazzo, che in questi 50 giorni, è stato sottoposto a diversi interventi chirurgici (l'ultimo al polmone, dopo aver già subito una lobectomia superiore destra), si erano improvvisamente e repentinamente aggravate nelle ultime 36 ore. Già nel primo pomeriggio di ieri si era diffusa attraverso i media nazionali la voce della sua morte, poi smentita con durezza da parenti e medici. Stavolta, invece, è tutto tristemente vero.

Nel comunicato rilasciato dalla famiglia nella giornata di martedì vi era anche un appello a evitare ritorsioni e ogni forma di violenza 'nel nome di Ciro': "Non sappiamo cosa accadrà nelle prossime ore, ma ci sentiamo di fare un appello ad evitare ogni forma di violenza nel nome e nel rispetto di Ciro Esposito". L'allerta nella Capitale è massima: si teme l'arrivo in massa di tifosi partenopei a caccia di vendetta per la morte di Ciro Esposito. Intanto, proseguono le indagini per accertare il responsabile (o i responsabili) del ferimento mortale del giovane tifoso partenopeo. Attraverso il suo profilo 'Twitter', il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, ha proclamato il lutto cittadino e ribadito l'appello alla non violenza.

L'avvocato di Ciro Esposito, Damiano De Rosa, ha dichiarato a 'Sky': "Già da ieri si sapeva che questo era l'epilogo quasi inevitabile. Ci stiamo battendo affinché la città di Napoli possa riaccogliere presto il corpo di Ciro per tributargli il giusto omaggio".

 

La redazione di Calciomercato.it esprime il proprio cordoglio ai parenti e agli amici di Ciro Esposito.




Commenta con Facebook