• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Pazzini: "Spero nel feeling con Inzaghi. Seedorf? E' successo qualcosa..."

Milan, Pazzini: "Spero nel feeling con Inzaghi. Seedorf? E' successo qualcosa..."

L'attaccante rossonero ha parlato in conferenza stampa


479119723.jpg

24/06/2014 10:52

CALCIOMERCATO MILAN PAZZINI INZAGHI SEEDORF KAKA' / MESSINA - A bordo della crociera ufficiale organizzata dal Milan, l'attaccante rossonero Giampaolo Pazzini ha incontrato i giornalisti in sala stampa. Ecco le dichiarazioni del giocatore, che spazzano via i rumours di calciomercato e non risparmiano 'frecciatine' all'indirizzo dell'ex allenatore Clarence Seedorf.

INZAGHI - "Spero nel feeling con Inzaghi, non ho mai giocato con lui ma apprezzo la sua maniacalità. E' importante curare ogni dettaglio. A me fa molto piacere essere allenato da chi ha fatto il mio ruolo in maniera incredibile. Sono carico, sono reduce da una stagione non buona. Speravo anche di giocare di più dopo il mio rientro. Quando la critica chiedeva il mio impiego con Balotelli, mi ha fatto piacere, è stata una soddisfazione. Non tutti, però, la pensavano così".

SEEDORF - "Fuori non si sanno mai tutte le cose che succedono, ci sono stati problemi di rapporti con alcune persone. Insomma, sono successe delle cose. Fare l'allenatore non è semplice. Ora dobbiamo ripartire dalla forza del gruppo e puntare in alto".

TIFOSI - "Dobbiamo partire bene per dare subito una sterzata rispetto alla lunghezza d'onda della fine della stagione scorsa. Dobbiamo subito dare entusiasmo ai tifosi. Sento sempre molto affetto dai tifosi e spero di ripagarli".

KAKA' - "Non so cosa deciderà, bisogna conoscere bene le cose per parlare. Certo per noi lui è molto importante, è un grande professionista. Per ora è con noi poi vedremo cosa deciderà e lo rispetteremo".

MONDIALE - Nei minuti finali della conferenza stampa, Pazzini abbandona i temi legati alle notizie del Milan per commentare il cammino fin qui dell'Italia al Mondiale in Brasile: "Finalmente contro l'Uruguay vedremo giocare Balotelli e Immobile insieme. Prima, la squadra era troppo difensiva. Penso che con questo assetto si può fare bene. La sorpresa del Mondiale 2014? L'Olanda, non pensavo che potesse fare così bene".




Commenta con Facebook