• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > ITALIANS MUNDIAL - Mesbah corre, Postiga sfortunato

ITALIANS MUNDIAL - Mesbah corre, Postiga sfortunato

I voti dei giocatori del nostro campionato, in campo nella massima manifestazione internazionale


Djamel Mesbah (Getty Images)
Hervé Sacchi (Twitter: @hervesacchi)

23/06/2014 13:17

ITALIANS PAGELLE GIOCATORI SERIE A AI MONDIALI / ROMA - Ritorna l’appuntamento con lo speciale di Calciomercato.it che si concentra sulle prestazioni dei giocatori di Serie A attualmente impegnati ai Mondiali 2014. Nella giornata di ieri si è concluso il secondo turno di gare, con tre partite e, purtroppo, pochi ‘Italians’ utilizzati. Il primo a far il suo ingresso in campo è stato Dries Mertens, autore di una prestazione complessivamente sufficiente contro la Russia di Fabio Capello (voto 6, perché la Russia ha saputo mostrarsi superiore per certi tratti al Belgio in termini puramente tattici). Il Belgio, vincendo, ha staccato il pass per gli ottavi.

Chi sogna è l'Algeria dei vari Ghoulam, Taider, Yebda e Mesbah. Di questi solo l’ultimo è sceso in campo nella vittoriosa gara contro la Corea del Sud, facendo peraltro bella figura nella sua prima gara da titolare in un Mondiale (nel 2010 aveva giocato solo due minuti contro l’Inghilterra). Nella notte, è stato il turno dell’unico rappresentante portoghese del nostro elenco: lo sfortunato Helder Postiga, dopo essere partito titolare, ha dovuto salutare il campo dopo un quarto d’ora di gioco per un infortunio. Ma ora concentriamoci sulle singole pagelle.  

HELDER POSTIGA (Portogallo - Lazio): s.v. - Paulo Bento lo ha lanciato dall’inizio nella delicata sfida contro gli Stati Uniti. Nella Lazio, le sue apparizioni si contano sulle dita di una mano. Tanti i problemi fisici che il centravanti portoghese ha accusato negli ultimi mesi e se Bento lo ha portato in Brasile è perché di fatto, il Portogallo non aveva chissà quali alternative da proporre. Il risultato è stato che Postiga, dopo circa un quarto d’ora di gioco, ha subito dovuto lasciare il campo per un problema, questa volta, muscolare. Per lui, quella di ieri, rischia di essere stata l’ultima gara in un Mondiale.

DRIES MERTENS (Belgio - Napoli): voto 6 - Salvo qualche eccezione, lui resta uno dei giocatori più vivaci del Belgio. Non decisivo come nella prima partita, in cui era partito dalla panchina, ha il merito di essere uno dei pochi a creare veri e propri pericoli alla difesa della Russia. La pressione è andata calando, come del resto quella di tutta la squadra. La cosa certa è che ritroveremo Dries Mertens almeno fino alla partita degli ottavi.

FAOUZI GHOULAM (Algeria - Napoli) - In panchina.

SAPHIR TAIDER (Algeria - Inter) - In panchina.

HASSAN YEBDA (Algeria - Udinese) - In panchina.

DJAMEL MESBAH (Algeria - Livorno): voto 6,5 - L'Algeria ha certamente stupito, anche se in molti – dopo l'egregia prova mostrata contro il Belgio – non avevano dubbi a riguardo. La Corea del Sud regala un tempo ai nordafricani che, con qualità e soprattutto grande applicazione, approfittano degli spazi concessi dagli avversari orientali. Anche lo stesso Mesbah approfitta di tali concessioni per salire sul motorino e proporsi in avanti: col supporto di Djabou, fa ciò che gli riesce meglio, ovvero spingersi lungo l'out mancino senza preoccuparsi troppo di rimanere ancorato in difesa. Grande libertà per il difensore di proprietà del Parma che, certamente, non ha fatto rimpiangere il collega napoletano Ghoulam.  

NELLA PROSSIMA EDIZIONE - Viene inaugurato il terzo e ultimo giro di gare della fase a gironi. Nella giornata di oggi scenderanno in campo i gruppi A e B. Grande attenzione sul Brasile dei vari Maicon e Hernanes e anche sulla Croazia di Kovacic, Rebic e Vrsaljko. I cileni Vidal, Isla, Carmona e Pinilla contenderanno all'Olanda di Nigel De Jong il primo posto del raggruppamento B, in modo da evitare il pericoloso Brasile (non certo del primo posto, ma comunque principale candidato a tale piazzamento nel girone A).

Chi abbiamo dimenticato? Ci sono ancora i due spagnoli del Napoli, ovvero Pepe Reina e Raul Albiol che, secondo le notizie che arrivano dai principali quotidiani spagnoli, dovrebbero essere schierati titolari nel classico undici composto da "quelli che hanno giocato meno", più Iniesta che oggi disputerà la gara numero 100 con la 'Roja'.  




Commenta con Facebook