• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Thohir: "Troppi errori in passato, basta cedere i giovani"

Inter, Thohir: "Troppi errori in passato, basta cedere i giovani"

Il presidente nerazzurro vuole un cambio rotta sui talenti del vivaio


Erick Thohir ©Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

21/06/2014 17:54

INTER THOHIR GIOVANI / MILANO - "Basta cedere i giovani talenti": Erik Thohir invoca un cambio di rotta per il calciomercato Inter. Il presidente nerazzurro in un'intervista all'emittente indonesiana 'Tv One' spiega: "Troppo spesso in passato l'Inter ha dato via i giovani talenti: è una cosa che va limitata. Dobbiamo potreggere i nostri giovani che hanno le potenzialità per diventare campioni". 

E di esempi di giovani dati via dalla società nerazzurra e poi diventati campioni altrove ce ne sono diversi: il più eclatante è Andrea Pirlo, ceduto ad appena 21 anni ai cugini del Milan. L'attuale regista della Juventus arrivò all'Inter a 19 anni, ma dopo una stagione senza brillare fu ceduto in prestito alla Reggina dove iniziò a mostrare il suo talento realizzando anche sei reti. Le buone prestazioni in amaranto convinsero i nerazzurri a richiamarlo alla base, ma dopo un'altra mezza stagione senza avere molte possibilità fu prestato al Brescia dove Mazzone lo schierò per la prima volta davanti alla difesa. Nell'estate del 2001 ci fu la cessione al Milan e in rossonero Pirlo diventerà il campione oggi apprezzato in tutto il mondo.

Percorso diverso per Mario Balotelli: acquistato dal Lumezzante all'età di 16 anni, 'SuperMario' brucia le tappe nelle giovanili dell'Inter e debutta in prima squadra a dicembre 2007: dopo un paio di anni tra alti e bassi, arriva la cessione al Manchester City.

Balotelli e Pirlo sono solo due esempi degli errori del calciomercato Inter cui fa riferimento il magnate indonesiano: ora Thohir ha detto basta e le sue parole suonano come un freno al tentativo del Real Madrid di soffiare Kovacic alla società  nerazzurra. Thohir vuole una squadra che punti sui giovani e questa strategia non può prescindere dalla conferma del 20enne talento croato: nell'Inter che verrà il suo sarà un ruolo di primo piano. 




Commenta con Facebook