• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Brasile 2014 > PAGELLE E TABELLINO DI URUGUAY-INGHILTERRA

PAGELLE E TABELLINO DI URUGUAY-INGHILTERRA

Suarez azzanna l’Inghilterra. Ronney felice a metà, Jagielka quanti errori


Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

19/06/2014 23:28

PAGELLE E TABELLINO URUGUAY-INGHILTERRA / SAN PAOLO (Brasile) – L’Inghilterra cade ancora, questa volta sotto i fendenti di Suarez tornato dall’infortunio in tempi record. Tra le fila della nazionale dei tre leoni pessima prestazione per Jagielka, autore di diversi svarioni. Buona prestazione invece di Rooney (al primo gol ad un mondiale).

 

URUGUAY

 

Muslera 6,5 – Nei primi istanti del match regala un brivido con un’uscita poco ortodossa. Nella ripresa riscatta la sua prestazione con un autentico miracolo su una conclusione ravvicinata di Rooney.

 

Caceres 5,5 – Gioca una buona partita. Nel finale però macchia la sua prestazione non seguendo Rooney in occasione della rete del pareggio.

 

Giménez 6,5 – Esce soventemente, con personalità, palla al piede dalla propria area. Rende la difesa della celeste quasi impenetrabile.

 

Godin 5,5 – Esce sempre con i tempi sbagliati. È lento e macchinoso e solo grazie alla bontà dell’arbitro riesce a concludere la gara.  

 

Pereira A. 6 – Coadiuvato da Rodriguez disintegra tutte le velleità offensive di Johnson. Nella ripresa, eroicamente resta in campo nonostante un forte colpo al capo ricevuto.

 

Lodeiro 5,5 – Ha avuto pochi palloni per mettersi in mostra. Prestazione non certo esaltante. Unico raggio di luce in una serata di ombre, il passaggio per Cavani nell’azione che ha portato alla rete di Suarez. Dal 67’ Stuani 6 – Entra con il piglio giusto ed offre il suo onesto contributo alla causa celeste.

 

Gonzalez 6 – Detta i tempi di gioco alla Celeste. È lui a decidere le inquadrature adatte per il film della partita dell’Uruguay. Le ripartenze dei sudamericani partono tutte dai suoi piedi. In occasione della rete di Rooney non fa una bella figura in marcatura su Johnson. Dal 78’ Fucile s.v.

 

Rios 7 – Esce sempre in prima marcatura su Rooney. All’inizio soffre la verve dell’attaccante dello United, col passare dei minuti però gli prende le misure e gli mette la museruola.

 

Rodriguez C. 6 – Corre come un ossesso e spinge tanto su quella fascia. Nel primo tempo grazie ad un errore di Jagielka ha sui piedi il match-ball, ma lo cestina. Cala comprensibilmente nella ripresa.

 

Cavani 7Centrocampista, attaccante, ala, difensore, è ovunque e comunque. Strepitoso il cioccolatino che offre a Suarez per la rete del vantaggio. È il leader incontrastato di questo Uruguay, mostra subito una certa affinità con l’attaccante del Liverpool.

 

Suarez 7,5 – La condizione fisica è ancora approssimativa e si vede. Nonostante questo, riesce comunque ad impensierire la difesa dei tre leoni. Mostra un discreto feeling con Cavani e a fine primo tempo regala la rete del vantaggio alla celeste. Nel finale trova il gol del definitivo vantaggio con una stilettata da posizione defilata. Doppietta straordinaria, meno male che questo mondiale non doveva giocarlo. Dall’88’ Coates s.v.

 

All. Tabarez 6,5 – La sua squadra strappa di cuore e orgoglio i tre punti contro l’Inghilterra e può ancora sperare negli ottavi. Buona prestazione di un po’ tutti gli uomini in camiseta celeste. Dopo questa sera il tecnico uruguaiano ha una sola sicurezza, Suarez è fondamentale in questa squadra.

 

INGHILTERRA

 

Hart 6 – Non può fare molto su entrambi i gol di Suarez. Quando serve però si fa trovare sempre pronto e para il parabile, lui oggi il suo l’ha fatto.

 

Johnson 6 – In fase offensiva non si vede praticamente mai. In difesa inoltre si rende protagonista di diverse imprecisioni e soffre i continui tagli di Cavani e la verve di Rodriguez. Nel finale strappa la sufficienza con la straordinaria azione che porta al pareggio di Rooney.

 

Jagielka 4,5 – Pessima la prestazione del difensore anglo-polacco. Nei primi minuti con uno svarione regala a Rodriguez la palla del possibile vantaggio. Gravi colpe anche in occasione del primo gol di Suarez.

 

Cahill 6 – Ha il compito di impostare la manovra dalle retrovie e lo fa diligentemente. Spesso mette una pezza agli errori di posizionamento di Jagielka, buona la sua prova.

 

Baines 5,5 – Viene praticamente annullato da Caceres  e in difesa riesce a soffrire il Suarez a mezzo servizio di questa sera. Nella ripresa spinge di più, ma con scarsi risultati. 

 

Henderson 5 – Non riesce a fare filtro a centrocampo e con frequenza viene surclassato dai mediani della celeste. Sempre troppo morbido negli interventi. Dall’87’ Lambert s.v.

 

Gerrard 5 – Smista palla con la solita eleganza. Anche lui però si mostra a volte eccessivamente morbido in alcuni interventi. Diventa protagonista in negativo in occasione della rete del secondo vantaggio celeste con il tocco che smarca Suarez solo davanti ad Hart.

 

Welbeck 5,5 – Gioca a nascondino per tutto il match. Tocca pochi palloni e si prende poche responsabilità. Dovrebbe dare velocità e fantasia alla manovra inglese, ma non ci riesce mai. Dal 71’ Lallana s.v.

 

Rooney 7 – Si accende a sprazzi. Nella prima frazione di gioco da calcio piazzato per poco trova la via del gol. Gioca sempre troppo lontano dalla porta. Nella ripresa cestina una clamorosa palla gol a pochi passi da Muslera. Nonostante la sua non sia una prestazione trascendentale resta comunque il migliore dei suoi. Nel finale trova anche la sua prima rete in un campionato del mondo con un tap in.

 

Sterling 5,5 – Vive di spunti estemporanei e troppo spesso è schiavo del suo stesso talento. Vuole dribblare tutto e tutti e alla fine s’infrange sempre su un muro celeste. Dal 65’ Barkley 6 – Gioca un buon spezzone di match, il suo ingresso giova sicuramente all’Inghilterra.

 

Sturridge 6,5 – Si muove tanto e svaria su tutto il fronte d’attacco. Mette lo zampino nell’azione del pareggio con un gioco di prestigio.

 

All. Hogdson 5 – La squadra è sembrata poco cattiva. Pessima la scelta iniziale di far partire Rooney così arretrato. Non è un caso, infatti, che con l’avanzamento dell’attaccante dello United l’Inghilterra abbia giocato meglio. Ennesimo fallimento per la nazionale dei tre leoni.

 

Arbitro Carballo 5 – Nel complesso è stato un buon arbitraggio. Direzione molto british che ha favorito lo spettacolo in campo. Pesa purtroppo sul giudizio finale la mancata espulsione di Godin, per doppia ammonizione, nel primo tempo.

 

TABELLINO

 

URUGUAY-INGHILTERRA 2-1

 

URUGUAY (4-4-2): Muslera; Caceres, Giménez, Godin, Pereira A.; Lodeiro(dal 67’ Stuani), Gonzalez(dal 78’ Fucile), Rios, Rodriguez C.; Cavani, Suarez(dall’88’ Coates). Silva, Munoz, Fucile, Coates, Perez, Stuani, Lugano, Gargano, Ramirez, Forlan, Hernandez. All. O. W. Tabarez.

 

INGHILTERRA (4-2-3-1): Hart; Johnson, Jagielka, Cahill, Baines; Henderson(dall’87’ Lambert), Gerrard; Welbeck (dal 71’ Lallana ), Rooney, Sterling(dal 65’ Barkley); Sturridge. Forster, Foster, Smalling, Jones, Shaw, Lampard, Wilshere, Milner, Lallana, Barkley, Oxlade-Chamberlain, Lambert. All. R. Hogdson.

 

Arbitro: Carlos Velasco Carballo

 

Marcatori: 39’ Suarez (U), 75’ Rooney (I), 85’ Suarez (U)

 

Ammoniti: 9’ Godin (U), 68’ Gerrard (I)

 

Espulsi:




Commenta con Facebook