• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia-Costa Rica, Prandelli: "Buffon si è allenato bene. Il calcio non ci spaventa"

Italia-Costa Rica, Prandelli: "Buffon si è allenato bene. Il calcio non ci spaventa"

Il commissario tecnico ha parlato alla vigilia del secondo match mondiale


Prandelli (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

19/06/2014 18:32

ITALIA COSTA RICA CONFERENZA PRANDELLI / RECIFE (Brasile) - Entra nel vivo il Mondiale 2014 per l'Italia: gli azzurri affrontano domani pomeriggio (ore 18 italiane) il Costa Rica, nel secondo incontro della rassegna iridata. Un match che potrebbe dare alla formazione di Prandelli anche la certezza della qualificazione agli ottavi di finale con un turno di anticipo: alla vigilia della delicata sfida, il commissario tecnico azzurro parla nella tradizionale conferenza stampa.

COSTA RICA- "Sono mesi che conosciamo il calendario, abbiamo seguito con interesse il Costa Rica: è una squadra ben organizzata, conosce a memoria il sistema di gioco. Parliamo di una formazione molto temibile, che ha vinto con merito con l'Uruguay: domani per noi sarà molto difficile. Sfruttano le caratteristiche dei calciatori e hanno davanti tre giocatori molto forti". 

BARZAGLI - "Fino a domani non possiamo dire chi giocherà perché viviamo ora dopo ora per capire se questi piccoli infortuni sono stati recuperati. Oggi Barzagli stava bene, vediamo domani: se sarà disponibile e avrà meno dolore, sarà della gara, altrimenti giocherà un altro. Per Buffon è lo stesso: ha fatto gli ultimi tre allenamenti ottimi, c'è sempre un po' di gonfiore ma se la reazione dopo l'allenamento di oggi è buona ci sarà".  

CLIMA - "Sapevamo che avremmo trovato questo caldo, siamo pronti e non abbiamo scuse: il clima non ci spaventa più, ci spaventano le squadre, soprattutto quelle che sanno alzare il ritmo. Le squadre sudamericane hanno mostrato di avere più esplosività rispetto alle europee. Domani ci sarà da soffrire, ma abbiamo un'idea di gioco e domani dobbiamo accentuarla ancora di più". 

TANTI GOL - "Era prevedibile vedere tanti gol perché alcuni falli non si possono più fare e questo è un bene per il calcio". 

ELIMINAZIONE SPAGNA - "Ho un grande rispetto per questa squadra che ha vinto Europei e Mondiale: non entro nel merito, ma sono convinto che tra due mesi saranno ancora tra le più forti al mondo. Secondo me hanno pagato un campionato stressante e la finale di Champions League". 

IDEA DI GIOCO - "Fin dall'inizio abbiamo lavorato su un'idea di gioco anche se non sempre siamo riusciti ad attuarla. Secondo me questa può essere la nostra forza con un centrocampo di qualità".

CAMPBELL - "E' un attaccante moderno, molto interessante perché riesce a trovare la porta anche da fuori area con un bel tiro. E' una squadra complicata che non può essere affrontata in un solo modo: bisogna avere la capacità di cambiare atteggiamento durante la partita". 

TIME OUT - "Sembrerebbe che tutto rimanga normale, ma il clima cambia da un momento ad un altro: oggi all'una e venti c'erano 29 gradi e 57% di umidità, dopo venti minuti i gradi erano quasi 40 e l'umidità era sopra il 70%". 

BALOTELLI - "In questi quattro anni Mario ha vissuto su un'altalena: un giorno era fondamentale per noi, due mesi dopo era invece un problema. L'importante è che sia concentrato: abbiamo detto che siamo partiti con 23 risorse e lui è una delle 23 risorse". 




Commenta con Facebook