• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI AUSTRALIA-OLANDA

PAGELLE E TABELLINO DI AUSTRALIA-OLANDA

Depay dalla panchina, erroraccio di Ryan. L'Olanda passa contro l'Australia.


olanda.jpg
Omar Parretti

18/06/2014 20:12

PAGELLE E TABELLINO DI AUSTRALIA-OLANDA / PORTO ALEGRE - L'Olanda passa con tante difficoltà contro una buona Australia che mette in crisi la retroguardia oranje, ma viene condannata dagli errori individuali. Per gli Australiani grande prova di Cahill che segna un gol d'autore, bene gli estermi Oar e Leckie, disastro Ryan, male Wilkinson sul 2-2. Nell'Olanda spicca Depay che serve Van Persie per il gol e poi segna il 2-3, tentennante De Vrij, incerto Martins Indi che poi esce per infortunio, De Jong guerriero.

AUSTRALIA

Ryan 5 - Pasticcia evidentemente sul colpo dalla distanza di Depay che lo sorprende e finisce con lo scavalcarlo per la gioia degli oranje: decisivo suo malgrado.

McGowan 6 - Pennella un grande assist a scavalcare la difesa olandese e trova pronto il compagno di squadra Cahill che insacca in bello stile. Con l'entrata di Depay soffre qualche incursione in più rispetto alla prima metà di gara, ma l'olandese tende più ad accentrarsi che non a cercare la profondità.

Wilkinson 5,5 - Si lascia saltare contro troppo facilità da Robben che si invola verso la porta e segna il gol dello 0-1. Rispetto all'altro centrale mostra dei limiti nella lettura degli inserimenti avversari.

Spiranovic 6 - Abbastanza sicuro negli interventi  e dominante sulle palle alte. Bravo nell'addomesticare Van Persie: anche sul gol infatti le colpe non sono sue.

Davidson 5,5 - Sbaglia il proprio posizionamento nell'azione del 2-2 lasciando in gioco Van Persie davanti alla porta, l'olandese come ovvio non perdona questa disattenzione: errore grossolano.

Jedinak 6 - Trasforma il calcio di rigore alla perfezione spiazzando Cillessen. Buona prova in copertura a centrocampo senza mai strafare.

McKay 6 - Nasconde il pallone a Sneijder per più di metà gara, poi con il cambio di modulo dell'Olanda passano più pericoli dalla sua zona ed ha qualche problema, ne esce comunque sufficiente.

Leckie 6,5 - E' molto aggressivo in fase di pressing, soprattutto su Martins Indi che infatti pare in difficoltà. Abile nell' uno contro uno quando gli viene concesso qualche metro per prendere velocità.

Bresciano 6 - Prestazione discreta al servizio dei compagni di reparto che riesce ad imbeccare con degli spunti interessanti. Esce ad inizio secondo tempo dopo aver dato praticamente tutto. Dal 52' Bozanic 6 - Entra e si prende subito il calcio di rigore propiziando l'intervento con il braccio di Janmaat.

Oar 6 - Anche lui è un esterno molto rapido nello stretto che crea grattacapi alla retroguardia olandese; nel secondo tempo però si spegne lentamente. Gara discreta. Dal 77' Taggart s.v.

Cahill 7 - Centravanti dinamico: accorcia verso la trequarti per fare da sponda agli inserimenti degli esterni, si lancia in area di rigore per ricevere i cross ed è sempre il primo ad iniziare il pressing sui difensori dell'Olanda. Il gol è una meraviglia per coordinazione e potenza. Esce stremato da vero guerriero. Dal 70' Halloran 5,5 - Non entra mai in partita.

All. Postegoglou 6 - La sua Australia crea tantissimi problemi agli oranje e viene condannata solamente dall'errore tra i pali di Ryan. Tatticamente gara ben preparata, ma decisa dagli errori individuali.

OLANDA 

Cillessen 6 - Il tiro di Cahill è imparabile, il rigore di Jedinak è ben calciato; per il resto qualche parata di routine e nessun miracolo.

De Vrij 5,5 - Marcatura morbida su Cahill che permette all'australiano di coordinarsi e impattare al meglio il pallone che batte un impotente Cillessen. Sempre insicuro e titubante sia nella scelta degli interventi che in fase di disimpegno.

Vlaar 6 - A differenza dei compagni di reparto rimane concentrato e limita le incertezze, se la cava con l'esperienza e con la forza fisica. Sufficiente.

Martins Indi 5,5 - Grosse difficoltà nel contenere gli affondi in velocità di Leckie che rispetto a lui ha decisamente un altro passo; soffre anche quando lo stesso giocatore australiano lo va a pressare alto. Si infortuna al collo in uno scontro con Cahill. Dal 45' Depay 7 - Con la sua entrata Van Gaal ridisegna il modulo in un 4-2-3-1. Risulta decisivo in quanto prima serve l'assist per il 2-2, poi segna il 2-3 con una gran botta dalla distanza che trova un impreparato Ryan: spezza in due la partita.

Janmaat 5,5 - Limitatissimo in fase offensiva dove sembra quasi rinunciatario; in difesa risulta maggiormente utile poiché va ad aiutare il traballante De Vrij. Nel secondo tempo si sposta in posizione di terzino destro nella difesa a quattro con qualche piccolo miglioramento.

De Guzman 5,5 - Da lui ci si aspettano le geometrie giuste per avviare la manovra d'attacco olandese, ma sotto questo aspetto delude abbondantemente. Prova opaca per il centrocampista di proprietà del Villareal. Dal 78' Wijnaldum s.v.

De Jong 6 - Non mostra la potenza e l'intensità a cui ci ha abituato vedendolo giocare in Serie A con il Milan, ma il cuore da gladiatore esce alla distanza e quando necessario da solidità ad una mediana olandese davvero in crisi oggi.

Blind 5,5 - Partita anonima per l'esterno dell'Ajax che non sfonda sulla propria corsia di competenza; nel primo tempo soffre tantissimo la rapidità di Oar che poi però cala con il passare dei minuti.

Sneijder 5,5 - Si posiziona tra le linee ma i due mediani australiani gli nascondono il pallone per tutta la prima frazione. Cresce leggermente nella seconda metà di gara, ma non incide mai in maniera importante.

Robben 6,5 - E' l'unico tra gli olandesi che ricorda almeno vagamente la prestazione straordinaria contro la Spagna. Sul gol che sblocca il match è rapido nel superare Wilkinson sulla trequarti  per poi involarsi verso Ryan, che viene battuto dal diagonale secco dell'oranje.

Van Persie 6 - Primi quarantacinque minuti totalmente da dimenticare dove non trova mai la strada per rendersi realmente pericoloso. Al 58' segna il gol del 2-2  alla prima palla davvero interessante che gli capita in area di rigore e salva la propria prestazione. Dall'86' Lens s.v.

All. Van Gaal 6,5 - Si salva grazie al cambio azzeccatissimo che lancia in campo Depay che è bravo ad incidere da subito sulla gara. L'Olanda di oggi è parsa però in netta flessione rispetto a quella che ha giocato contro la Spagna.

Arbitro: Haimoudi 6,5 - Amministra bene la gara che comunque è caratterizzata da una certa corretteza. Fiscale ma da regolamento concedere il calcio di rigore a favore dell'Australia: il braccio di Janmaat è largo, ma va anche detto che il pallone viene calciato da breve distanza. Corretto inoltre non fischiare il penalty a Leckie che crolla in area solo dopo aver cercato in maniera esasperata il contatto.

TABELLINO

AUSTRALIA-OLANDA 2-3 

Australia (4-2-3-1): Ryan; McGowan, Wilkinson, Spiranovic, Davidson; Jedinak, McKay; Leckie, Bresciano (Dal 52' Bozanic), Oar (Dal 77' Taggart); Cahill (Dal 70' Halloran). All. Postegoglou

Olanda (3-4-1-2): Cillessen; De Vrij, Vlaar, Martins Indi (Dal 45' Depay); Janmaat, De Guzman (Dal 78' Wijnaldum), De Jong, Blind; Sneijder; Robben, Van Persie (Dall'86' Lens). All. Van Gaal

Arbitro: Djamel Haimoudi (ALG)

Marcatori: 20' Robben (O), 21' Cahill (A), 54' Jedinak rig. (A), 58' Van Persie (O), 68' Depay (O)

Ammoniti: 44' Cahill (A), 47' Van Persie (O)

Espulsi: -




Commenta con Facebook