• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Brasile 2014 > Portogallo, la carriera di Cristiano Ronaldo è a rischio?

Portogallo, la carriera di Cristiano Ronaldo è a rischio?

Il Pallone d'Oro soffre di una grave infiammazione al tendine rotuleo


Cristiano Ronaldo (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

18/06/2014 17:14

MONDIALI 2014 PORTOGALLO CARRIERA CRISTIANO RONALDO / MADRID (Spagna) - Allarme dalla Spagna: la carriera di Cristiano Ronaldo è in forte rischio. L'attaccante del Real Madrid, impegnato in Brasile ai Mondiali 2014 con il suo Portogallo, soffre da alcune settimane (fin dai giorni precedenti la finale di Champions League contro l'Atletico Madrid) di una grave infiammazione al tendine rotuleo, che aveva messo in serio dubbio persino la sua presenza tra i 23 calciatori convocati dal commissario tecnico lusitano Paulo Bento.

Nei giorni scorsi il problema al ginocchio destro sembrava superato, tanto che l'attaccante lunedì scorso è sceso regolarmente in campo (per sua volontà) all'Arena Fonte Nova di Salvador per la gara d'esordio contro la Germania (persa 4-0).

L'infiammazione, però, si è ripresentata più forte di prima tanto da mettere a repentaglio - secondo quanto scrive 'El Confidencial' - il futuro del giocatore. La risonanza magnetica al quale Cristiano Ronaldo si è sottoposto lo scorso sabato ha evidenziato che il problema persiste e non va sottovalutato.

Il dottor Noronha ha lanciato l'allarme: "Cristiano deve tenere a riposo il ginocchio, altrimenti il suo futuro è in pericolo". Il calciatore, però, non ne vuole assolutamente sapere di fermarsi e saltare il Mondiale 2014, al quale è arrivato da Pallone d'Oro in carica. "Sono io l'unica persona autorizzata a decidere se sono pronto o no per giocare" ha ripetuto nei giorni scorsi.

La prestazione contro la Germania di Cristiano Ronaldo non è stata certo memorabile e ha attirato sul giocatore le critiche di stampa e tifosi, che si aspettavano un contributo maggiore da lui, . C'è tempo fino a domenica sera (fischio d'inizio a mezzanotte) per la prossima partita contro gli Stati Uniti, già decisiva ai fini della qualificazione al prossimo turno mondiale.

Sta solo a Ronaldo decidere se giocare e rischiare un altro flop... e la propria carriera. Il Real Madrid, da par suo, resta spettatore interessato: al termine della scorsa sessione di calciomercato estiva, il giocatore ha prolungato il contratto con le 'Merengues' fino al 2018 a circa 17 milioni di euro a stagione.

 




Commenta con Facebook